Progettazione e Architettura

A Torino prima pietra per il Campus Sanpaolo, residenze pronte nel 2016

Maria Chiara Voci

Presentato il complesso da 550 posti letto realizzato dal Fondo Erasmo con un investimento previsto di 21,8 milioni- Per la futura piazza in arrivo un concorso di idee riservato agli under 40

Per la sistemazione della futura piazza, che arrederà lo spazio pubblico attorno a cui si svilupperanno le palazzine per gli studenti, è in partenza una «call for ideas», a cui potranno partecipare giovani architetti under 40, residenti in Piemonte e iscritti a Inarcassa. Nel frattempo, a Torino, i lavori per la costruzione del Campus Sanpaolo, a poca distanza dal Politecnico, sono iniziati: il complesso sarà pronto per l'anno accademico 2015-2016, sarà la più grande "residenza universitaria" del capoluogo piemontese, con 550 posti letto più un mix di servizi che vanno dalla presenza di sale studio ad aree comuni, dall'internet point alla copisteria, dal bar alla palestra alla lavanderia.
La posa della prima pietra (anche se formalmente i lavori sono partiti) si è consumata, ufficialmente, questa mattina, alla presenza delle autorità cittadine, a partire dal sindaco Piero Fassino. Il campus è realizzato dal Fondo Erasmo (specializzato in questo genere di interventi e avviato da Fabrica Sgr tramite risorse del Fia- Fondo Investimenti per l'Abitare e dell'Inps a fine 2012). L'intervento sta prendendo forma su un'area di 18.500 mq di proprietà del Comune, ma acquisita a dicembre del 2012 da Fabrica i diritto di superficie per 99 anni, a seguito di una gara pubblica.
Guarda la fotogallery

La struttura, che occuperà un intero isolato nei pressi di via Caraglio, sarà realizzata in classe A: il progetto architettonico è dello studio Bossolono mentre i lavori sono realizzati dal gruppo Itinera. L'investimento previsto è di 21,8 milioni: il Fondo Erasmo attualmente è sottoscritto per 37,5 milioni.

Il concorso di idee per la sistemazione dell'arredo urbano è invece finanziato da Fabrica: l'iscrizione si può effettuare attraverso il sito dell'Inarcassa. I lavori della commissione giudicatrice inizieranno il prossimo luglio. L'assegnazione è prevista per il 20 ottobre. In palio, per l'idea vincitrice, ci sono 5mila euro: la premiazione si terrà a Torino nel mese di novembre, nel corso di un'apposita sessione dell'edizione 2014 di «Paratissima» (in programma dal 5 al 9 novembre).


© RIPRODUZIONE RISERVATA