Progettazione e Architettura

Big data e real estate,Immobiliare.it apre il 2014 con 12,5 milioni di visite

Mila Fiordalisi

Il portale di annunci conta 450mila utenti attivi e ora punta a sviluppare le soluzioni cloud

Ha inaugurato il 2014 con oltre 12 milioni e mezzo di visite in un solo mese. E gli utenti attivi hanno toccato quota 450mila. Sono numeri importanti quelli di Immobiliare.it, il portale per la ricerca immobili battezzato nel 2007, il primo in Italia a investire sullo sviluppo di applicazioni per smartphone e tablet il cui successo è dimostrato dall'elevata quantità di download, prossima al tetto del milione e mezzo.
Enorme la mole di dati gestita quotidianamente sulla piattaforma: gli annunci sono sempre più corredati da foto e piantine e si stanno facendo progressivamente strada le presentazioni corredate da video per rendere ancor più accattivanti le proposte. «Il posizionamento degli annunci nella lista dei risultati premia gli annunci con un numero maggiore di foto, descrizione, indirizzo, piantina – spiega a Progetti & Concorsi l'amministratore delegato Carlo Giordano –. E ciò sta facendo aumentare il caricamento delle immagini da parte dei venditori». Su Immobiliare.it sono presenti circa 900mila annunci e calcolando una media di otto foto per annuncio, si arriva a più di 7,5 milioni di immagini. «La diffusione di smartphone e tablet, che hanno una risoluzione molto maggiore rispetto ai computer tradizionali, ha permesso, inoltre, di aumentare tantissimo le dimensioni delle immagini – puntualizza Giordano –. E considerando che lo spazio dedicato alle foto è più che decuplicato negli ultimi 2-3 anni, l'aumento dei costi relativi ai server è circa raddoppiato nonostante il calo dei prezzi di queste infrastrutture».

La prossima sfida sarà quella dei video e Immobiliare.it ha deciso di prepararsi per tempo per la nuova "ondata" di dati: «Già da un paio di anni – racconta l'Ad – abbiamo sviluppato una tecnologia che ci permette di creare video di immobili a partire dalle foto. Questi video vengono resi visibili su Immobiliare.it e su YouTube, in aggiunta ai video originali pubblicati dagli inserzionisti. Siamo quindi pronti alla crescita in questo senso, e amplieremo gradualmente l'infrastruttura dedicata».
Allo studio anche l'adozione di soluzioni cloud: «Nel corso degli anni, quando le tecnologie cloud non erano disponibili sul mercato, ci siamo attrezzati internamente con una struttura proprietaria che è ottimizzata per le nostre esigenze. Ora stiamo sperimentando servizi cloud per le applicazioni, visto che si tratta di una innovazione per la quale prevediamo una forte crescita negli anni a venire», annuncia Giordano.
Determinante il ruolo delle risorse umane: «Tutta la programmazione viene effettuata internamente e ciò richiede maggiori competenze a vantaggio di un miglior controllo sul risultato». Attualmente il team «tecnologico» conta oltre 50 professionisti, tra programmatori per il sito desktop e mobile, programmatori delle applicazioni per smartphone e tablet, specialisti nella gestione del motore di ricerca annunci, gestione dei database e sistemisti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA