Progettazione e Architettura

Waterfront di Savona, premiato il progetto di studio Dodi Moss

Alessia Tripodi

Il team di architetti genovesi vince il concorso per la riqualificazione del fronte mare lungo quasi 5 km - Pista ciclabile e passeggiata pedonale gli interventi previsti per la prima fase

Pista ciclabile, aree verdi e una passeggiata pedonale in legno per dare nuova vita al waterfront di Savona. Il progetto firmato dagli architetti dello studio Dodi Moss di Genova si è aggiudicato il concorso di progettazione (e un premio da 33mila euro) bandito dal Comune della cittadina ligure per la riqualificazione urbana degli spazi compresi tra Via Nizza e il mare nel tratto tra le Fornaci e Zinola e per la realizzazione di un percorso ciclo-pedonale litoraneo. Un progetto che, nei prossimi anni, ridisegnerà completamente un tratto fronte mare lungo quasi 5 km che, al momento, è caratterizzato dalla presenza di capannoni industriali dismessi.

Clicca qui per la fotogallery

Il concept – firmato dal team guidato dall'architetto Egizia Gasparini (capo progetto) insieme con il collega Mauro Traverso – prevede una prima fase in cui si interverrà sulle aree demaniali con l'obiettivo di ricavare 10mila mq di aree verdi, 5,5 km di piste ciclabili e 30mila mq di zone pedonali. Via Nizza sarà ridisegnata con un serie di «chicane» che, oltre a diminuire la velocità delle auto, permetteranno di creare ampie zone da progettare a verde, mentre ai lati della due carreggiate della sede stradale correrà la pista ciclo pedonale.
Altro grande lotto funzionale della prima fase del progetto è la passeggiata pedonale in legno, leggermente sospesa sull'arenile. Grande attenzione è stata posta nella scelta dei materiali: pietra naturale per le aree pedonali, asfalto colorato drenante per gli spazi carrabili e calcestruzzo chiaro pigmentato altamente drenante per la pista ciclabile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA