Progettazione e Architettura

Premio da 15.500 euro e incarico per un convitto da 100 alunni in Alto Adige

Paola Pierotti

Cercasi progetto per un convitto per 100 alunni e una mensa per 200 pasti giornalieri. La Provincia autonoma di Bolzano ha ufficializzato il bando per un concorso di progettazione volto all'elaborazione di un progetto preliminare per la costruzione di un convitto per gli alunni dell'Istituto superiore sportivo «Claudia de' Medici» con una mensa, a Malles, Merano. Il costo netto stimato per i lavori è dell'ordine dei 6 milioni di euro.
Il concorso è a procedura aperta, in forma anonima e in due fasi, con preselezione attraverso la presentazione di schizzi. Alla seconda fase parteciparanno 15 invitati tra i quali sarà scelto il vincitore che sarà premiato con un rimborso spese di 15.500 euro e con l'incarico per le successive fasi della progettazione.

Clicca qui per scaricare la documentazione

Come sito per la costruzione del nuovo edificio è stata scelta una parte dell'areale militare della caserma Wackernell. Gli edifici esistenti nelle immediate vicinanze saranno utilizzati anche in futuro come stazione di Polizia, come sede della Ripartizione foreste e come centro giovanile. A sud dell'area di concorso è prevista la costruzione di un complesso residenziale. Oltre al convitto e alla mensa, è prevista la costruzione di un locale fitness, un'officina per la manutenzione delle attrezzature sportive, un deposito e un alloggio di servizio.
Le proposte per partecipare alla gara vanno consegnate entro l'11 aprile 2014. Gli ammessi alla seconda fase dovranno fare un sopralluogo e un colloquio il 4 giugno 2014 e dovranno poi consegnare il materiale per partecipare alla fase finale entro il 22 agosto 2014.
Per la realizzazione del programma planivolumetrico richiesto è stato fissato un volume massimo, vuoto per pieno, di 16.539 mc che non potrà essere superato.
I nomi dei componenti della giuria sono già esplicitati nel bando. La commissione giudicatrice valuterà gli elaborati valutando l'urbanistica (organizzazione dei volumi sull'areale, adeguamento al terreno e agli edifici vicini), l'architettura (composizione architettonica dei volumi) e gli aspetti funzionali (collocazione delle aree funzionali e connessioni tra loro). In seconda fase sarà valutato anche l'aspetto tecnico ed economico ovvero la fattibilità, i costi di costruzione ed esercizio, l'uso di risorse ambientali e la gestione energetica.
Il montepremi è di 46.500 euro. Sono previsti tre premi di 15.500, 12.000 e 7.000 euro, per altri riconoscimenti è disponibile una somma di 12.000 euro. In caso di realizzazione dell'opera al vincitore sarà assegnato l'incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva, nonché il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA