Progettazione e Architettura

Eco-quartieri, domani a Padova la seconda conferenza

Appuntamento, domani, 16 gennaio, a Padova con la seconda delle conferenze che la Biennale internazionale di Architettura «Barbara Cappochin» dedica al tema degli eco-quartieri.
In questa sesta edizione la Biennale - promossa dall'omonima Fondazione e dall'Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Padova, insieme al Comune di Padova, e realizzata in collaborazione con la Regione del Veneto, il Consiglio Nazionale degli Architetti e l'Unione Internazionale degli Architetti - intende proporre, attraverso esperienze in atto in alcune realtà europee, un dibattito per dare il via, anche nel nostro Paese, ad una nuova stagione di politiche urbane che coinvolgano i cittadini, le istituzioni e le risorse economiche, sociali e culturali delle nostre città.
Lo sviluppo degli eco-quartieri nel nostro Paese può infatti contribuire all'affermazione della rigenerazione urbana e ambientale che - in linea con la politica che da anni persegue il Consiglio Nazionale degli Architetti - rappresenta la chiave strategica per lo sviluppo e per agganciare la ripresa. Essa rappresenta, infatti, una grande opportunità per rispondere alle sfide delle trasformazioni socio-economiche in corso, dei cambiamenti climatici e degli inderogabili impegni in campo energetico.
Dopo le esperienze di Bo01 a Malmö e di Ørestad a Copenhagen, oggetto della prima conferenza, domani verrà fatto il punto, a partire dalle ore 9.45, sempre presso il teatro del Seminario Maggiore, sui casi di Marsiglia e di Nantes (scarica il programma ).
I successivi appuntamenti sono previsti il 7, il 21 febbraio e il 13 marzo.
La partecipazione alle conferenze, anche on line mediante la piattaforma xclima, dà diritto ad acquisire crediti formativi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA