Progettazione e Architettura

Renzo Piano costruirà i nuovi edifici del campus francese Ens di Cachan a Saclay (Parigi)

Alessia Tripodi

La struttura da 64mila metri quadri costerà 143 milioni di euro e accoglierà 3mila persone entro il 2018 - Nel progetto anche un grande giardino interno, un ristorante e un centro conferenze

Renzo Piano firmerà uno dei futuri edifici del campus francese di Saclay, nei pressi di Parigi: l'Ecole nationale supérieure (Ens) di Cachan ha infatti scelto il progetto dell'architetto genovese tra i cinque selezionati su un totale di 124 candidature. La nuova struttura da 64mila metri quadri costerà 143 milioni di euro e accoglierà 3mila persone entro il 2018. Il progetto comprende 4 unità collegate due a due da un giardino «straordinario» da oltre un ettaro, vero e proprio cuore pulsante attorno al quale si organizzeranno le diverse architetture.

Guarda la fotogallery del progetto per il campus francese

A Trento l'ultimo progetto italiano: guarda la fotogallery

La facciata sud, totalmente trasparente, renderà visibili le attività del campus e intorno alla scuola si svilupperanno i luoghi di aggregazione ( caffetteria, ristorante aperto al pubblico, spazio conferenze, centro di apprendimento). Per questo progetto «ci siamo ispirati ispirati alla qualità dei grandi campus anglosassoni, come Harvard e Cambridge», ha spiegato Anne-Hélène Temenides, architetto associato al Renzo Piano Building Workshop. Un progetto che rappresenta un «incontro tra la filosofia di una scuola e quella di un'architettura che basano il loro lavoro sull'integrazione tra oggetti tecnici, principi tecnologici e umanesimo», approccio coerente con quello del campus Ens di Cachan, basato sull'interdisciplinarietà e sull'interazione tra scienza, tecnologia e scienze umane».

Piano, dieci opere simbolo: guarda la fotogallery

La nuova struttura firmata dall'archistar e senatore a vita (leggi articolo ) - il quale ha recentemente messo a disposizione il suo stipendio per sostenere progetti di giovani talenti (leggi articolo ) - presta grande attenzione alla sostenibilità per garantire un comfort ottimale: progettata come un sistema un ecosistema dinamico, l'edificio cerca l'equilibrio e si adatta all'ambiente circostante per ridurre i consumi. Grande compattezza , trasparenza , porosità variabile per adattarsi alle stagioni , coperture e balconi vegetali, atrio generatore di calore, ventilazione naturale , raffreddamento passivo , recupero e gestione delle acque piovane sono le soluzioni usate per garantire altissime prestazioni «verdi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA