Progettazione e Architettura

Pronto a Trento il centro ipogeo progettato per l'evento internazionale delle Universiadi

Paola Pierotti

È costato 32 milioni il polo multifunzionale interrato realizzato in 30 mesi a Trento per conto dell'Opera Universitaria

Il cuore pulsante dell'Università di Trento si chiama Sanbàpolis. Si tratta di una nuova architettura ipogea che ospita un cinema-teatro, un palazzetto dello sport da 850 posti e una palestra di roccia. Il complesso, realizzato nella zona Nord di Trento, a San Bartolomeo, prevede anche sale fitness, spogliatoi, un ristorante, un bar, autorimesse e uffici.

Sanbàpolis è un centro polifunzionale pronto da qualche settimana dopo 30 mesi di lavori: sarà il luogo di riferimento per tutti gli adempimenti che ruotano attorno all'Universiade, evento sportivo di livello internazionale. Il 26 settembre il nuovissimo edificio di proprietà dell'Opera Universitaria è stato consegnato simbolicamente alle delegazioni delle squadre partecipanti, in visita in Trentino e sarà operativo dal 2014.

Si tratta di un'opera da 32 milioni di euro, progettata dallo Studio Palerm & Tabares De Nava (Santa Cruz di Tenerife – Venezia) con STS Trentino Engineering e costruito da Cla, Consorzio Lavoro Ambiente attraverso le cooperative Cle di Bolzano e Btd Servizi Primiero.

Guarda la fotogallery del progetto

Architettura ipogea. Una struttura su cinque livelli da circa 86mila metri cubi, quasi tutti interrati. L'edificio si caratterizza per una forma trapezoidale allungata, con un sistema di scale e rampe che collegano i diversi spazi. «Sanbàpolis è una struttura di grande qualità costruttiva e poco appariscente, che richiama la montagna nelle sue linee architettoniche e si integra alla perfezione con il luogo in cui è inserito: porfido e verde quello che appare all'esterno, strutture funzionali e polivalenti all'interno» raccontano i progettisti.

Ecosostenibilità. Riscaldamento e raffrescamento sono garantiti da 47 sonde geotermiche che arrivano fino a 150 metri nel sottosuolo, azionate dall'elettricità prodotta da una batteria di pannelli fotovoltaici da 50 Kwp.
Edificio ecologico e a bassi consumi energetici– l'illuminazione sarà il più possibile naturale – è in procinto di ottenere la certificazione Leed ai massimi livelli (Gold o Platinum).

Gli spazi esterni. L'area esterna è progettata per accogliere diversi spazi pubblici tra cui una grande piazza e un prato verde. La copertura dell'edificio è infatti una piazza pedonabile, che si trova allo stesso livello dei piazzali dello studentato adiacente.

Mix di attività. L'area sportiva si compone di un palazzetto dello sport da 13 mila metri cubi, alto più di 10 metri, omologato per futsal, pallacanestro e pallavolo, anche di alto livello. 850 posti, di cui 560 a sedere.

La palestra di arrampicata è la più grande struttura coperta in Italia, e la terza in Europa. L'area arrampicabile è di 2.200 metri quadrati con oltre 250 vie di arrampicata con difficoltà diverse, dalla ferrata ai passi estremi per climbers professionisti, come la parete speed omologata per il record del mondo sui 15 metri. È prevista anche un'area didattica per scolaresche e principianti.

L'area culturale comprende uno spazio teatrale polivalente per rappresentazioni, sperimentazioni artistiche, proiezioni cinematografiche. Con un volume di 4 mila metri quadrati, ha una gradinata di 240 poltrone fisse, ma estensibili fino a 400 posti con l'utilizzo di sedute mobili. Altre quattro sale sono state progettate come sale di registrazione e prova per gruppi musicali, conferenze, corsi teatrali e danza.

L'area uffici ha una superficie di 1.000 metri quadrati, tutti con luce naturale. L'area ristorazione comprende un ristorante di circa 600 metri quadrati, connesso con la piazza ricavata sopra la copertura del teatro ed un'ampia terrazza-giardino. Con una superficie di 450 metri quadri, la cafeteria lounge bar è collocata all'interno della "montagna" che caratterizza architettonicamente il progetto. Ideata per essere luogo di incontro, conversazione e socializzazione.

Infine il centro si completa con un'area di parcheggio interrato da 141 posti, magazzini e vari locali tecnici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA