Progettazione e Architettura

Molti «like» e qualche polemica: la nomina di Cino Zucchi su Twitter e Facebook

Alessia Tripodi

La scelta del nuovo curatore da parte del Mibac ha scatenato le reazioni e i commenti sui social network

L'hashtag #CinoZucchi ha velocemente riempito le timeline Twitter degli addetti ai lavori (e non solo) appena si è diffusa la notizia della sua nomina a curatore del Padiglione Italia. Tra i primi ad arrivare i complimenti del presidente del Consiglio nazionale degli architetti, Leopoldo Freyrie e del direttore del Maxxi Giovanna Melandri, giunti subito il comunicato stampa del Mibac anticipato dalla notizia pubblicata dal sito di «Progetti e Concorsi».

Di seguito i tweet più votati:

Giovanna Melandri ‏@GioMelandri 2h
@massimobray @la_Biennale di architettura. Ottima scelta Cino Zucchi per padiglione italia.
MAXXI ‏@Museo_MAXXI 20m
Complimenti a #CinoZucchi, nuovo curatore #PadiglioneItalia per @la_Biennale!

Leopoldo Freyrie ‏@LeopoldoFreyrie 22m
@la_Biennale @massimobray @giorgiosantilli Con Zucchi l'Italia del talento e della regola d'arte senza esibizione, seriamente contemporanei

e ancora Freyrie: #biennale #architettura @bray il Consiglio Nazionale Architetti PPC plaude alla scelta del Ministro Bray

Tra i commenti al tweet con il quale il ministro Bray annunciava la scelta del Mibac c'è anche quello di Alessandro Li Calzi che chiede «il curatore del rilancio del turismo in Italia chi sarà?» e quello di Maristel Tagliaferro che scrive: «Ottima scelta per il rilancio dell'architettura nelle nostre città».

Ma la notizia, i commenti, i complimenti (e le polemiche) intorno alla nomina di Zucchi viaggiano anche su Facebook.
Sul suo profilo Luca Molinari scrive: «Zucchi al Padiglione Italia ottima scelta, bella notizia». E sulla bacheca di Luigi Prestinenza Puglisi si legge: «Cino è bravo, intelligente, simpatico. Tra tutte le scelte sbagliate (serviva un giovane con un progetto innovativo selezionato su concorso e con più tempo a disposizione) la migliore».
E tra i tanti commenti positivi spunta anche la domanda polemica di Nib NewItalianBlood che chiede: «Ma qual è il suo progetto?»


© RIPRODUZIONE RISERVATA