Progettazione e Architettura

La Scheggia di Piano a Londra è il miglior grattacielo europeo

Paola Pierotti

Premiato a Chicago il grattacielo più alto d'Europa realizzato a Londra dall'architetto genovese.

Il Council on Tall Buildings and Urban Habitat, l'organizzazione che dal 1969 supporta, collega e informa il mondo delle costruzioni e degli edifici di altezza elevata, ha premiato The Shard come «Best Tall Building - Europe» per il 2013.

Il premio, che è stato consegnato nel corso della cerimonia di premiazione tenutasi il 7 novembre scorso presso l'Illinois Institute of Technology di Chicago, giunge alla dodicesima edizione e riveste una particolare importanza poiché viene assegnato da una giuria che considera non solo le caratteristiche intrinseche dell'edificio ma anche il suo inserimento nel panorama urbano, la sostenibilità ambientale del progetto e il miglioramento apportato all'aspetto delle città e alle vite dei cittadini che le abitano.

Fotogallery

The Shard, l'edificio più alto d'Europa la cui costruzione è iniziata nel 2009 ed è stata completata lo scorso anno, sorge nel centro di Londra ma ha un'anima italiana: progettato dall'architetto genovese Renzo Piano, le facciate dello Shard sono state realizzate da Permasteelisa, leader mondiale nella progettazione e installazione di involucri architettonici per grandi edifici con sede a Vittorio Veneto (TV).

The Shard che sorge nel quartiere londinese di Southwark, registra un'altezza 306 metri distribuiti su 73 piani divisi tra abitazioni, uffici, spazi commerciali e ospitalità. Il rivestimento copre l'intera struttura della "scheggia" ed è stato affidato all'olandese Scheldebouw, controllata al 100% da Permasteelisa e attiva nei mercati Nord Europa e Regno Unito; sono state utilizzate complessivamente 10mila cellule in vetro e alluminio con veneziane incorporate, costituite da circa 20mila pannelli veri e propri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA