Progettazione e Architettura

Gioia Tauro, direttore lavori da 600mila euro per la viabilità portuale

Alessandro Lerbini

L'incarico riguarda gli interventi in quattro aree dello scalo marittimo. Il bando rimane aperto fino al 6 dicembre

L'Autorità portuale di Gioia Tauro cerca un direttore lavori per la nuova viabilità del comparto nord dello scalo calabrese. L'incarico dal valore di 600mila euro riguarda quattro aree: l'asse principale che prevede il collegamento viario di connessione alla viabilità esistente, proveniente dal varco doganale principale e dall'ingresso dell'Mct con l'area franca dell'ex stabilimento Isotta Fraschini e l'ex area Enel; lo spostamento dell'asta di manovra ferroviaria presente nell'area a sud-est a completamento degli interventi previsti per l'asse principale; la viabilità di retrobanchina che si sviluppa lungo il muro paraonde a protezione del bacino interno del porto; la viabilità su ferrovia che prevede la realizzazione di un tratto stradale con lo scopo di connettere due aree funzionali distanti nel piazzale di carico-scarico e le officine.

L'importo di 600mila euro è diviso in 350mila euro per la direzione lavori, 50mila euro per la misura e contabilità dei lavori, 150mila euro per il coordinatore della sicurezza in fase esecuzione, 55mila euro per le spese generali valutate congrue dall'amministrazione (10% delle competenze). Le offerte dovranno pervenire entro le ore 12 del 6 dicembre.
In fase di valutazione delle offerte, 30 punti saranno assegnati al prezzo, 45 al valore tecnico-organizzativo, 25 all'organizzazione e alla qualità della struttura operativa per lo svolgimento delle prestazioni e all'organizzazione del cantiere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA