Progettazione e Architettura

Oice, a settembre piccolo boom per i bandi, in valore (+30,4%) e in numero (+31,4)

M.Fr.

Lo dice l'Oice nel suo consueto monitoraggio sui bandi di gara di ingegneria e architettura. Complessivamente, il risultato positivo di settembre porta in terreno positivo la media del 3 trimestre dell'anno. Il bilancio dei primi nove mesi resta però negativo

Sensibile inversione di tendenza, a settembre scorso, per quanto riguarda i bandi di ingegneria e architettura. Lo registra l'Oice nel suo bollettino sui bandi pubblici.

Secondo il monitoraggio del centro studi dell'associazione delle società di ingegneria, a settembre, sono state pubblicate 293 gare per servizi di ingegneria e architettura, per un importo di 29,8 milioni di euro. Rispetto al mese di settembre del 2012 il numero delle gare registra un balzo del 31,4% e loro valore cresce del 30,4%.

Con settembre, la media del terzo trimestre del 2013, fa segnare un incremento tendenziale del 9,3% in valore e del 22,8% in numero

Nonostante il buon bilancio dei mesi estivi, i primi nove mesi del 2013 si chiudono con un bilancio negativo per quanto riguarda il valore: -11,0% (308,9 milioni contro i 347 milioni del 2012) e positivo invece per quanto riguarda il numero delle gare complessivamente pubblicate: +7,2% (2.872 contro le 2.677 del 2012).

«I dati di settembre sembrano confermare la timida inversione di tendenza - si sbilancia Patrizia Lotti, presidente dell'Oice - iniziata a giugno nel mercato pubblico dei servizi di ingegneria, la spinta viene dalle Amministrazioni centrali dello Stato, dalle Regioni e dai Comuni, che devono rispondere alle urgenze del territorio, per troppi anni frenata dal cieco rigore nei conti; assecondare questa spinta riprendendo gli investimenti in infrastrutture è la richiesta che viene da tutto il Paese».

Tra i dati raccolti dall'Oice ci sono anche quelli relativi ai ribassi aggiudicazione sul prezzo a base d'asta. Per le gare indette nel 2012 il tasso medio è del 34,3%. Il ribasso raggiunge il 50% nell'aggiudicazione della gara pubblicata nel 2013 dalla IREN spa di Parma per l'affidamento di incarico di progettazione definitiva e di coordinamento della sicurezza in fase di progettazione relativamente all'impianto di trattamento meccanico e biologico da realizzarsi presso il sito Ecoerre di Reggio Emilia, con un importo a base d'asta di 270.000 euro, aggiudicata per 135.000 euro.

Tra le principali gare bandite a settembre spicca quella bandita dal Brenner Basistunnel BBT per il servizio di monitoraggio degli edifici e monitoraggio geodetico altimetrico da eseguirsi in
Austria lungo il tracciato della galleria di base del Brennero (valore 9 milioni di euro).


© RIPRODUZIONE RISERVATA