Progettazione e Architettura

Venezia, Galeries Lafayette con Benetton per il progetto Koolhaas

P.P.

Alleanza francese per lo sviluppo del Fondaco dei Tedeschi: shopping e ristorazione entro Natale 2014

Benetton sceglie le star e poi passa il testimone ad altri operatori internazionali. E' successo la scorsa primavera a Roma quando l'edificio firmato dallo studio Fuksas è stato ceduto al gruppo H&M (si vedano i dettagli del progetto e le foto ) e ora a Venezia per l'operazione del Fondaco dei Tedeschi sviluppata da Rem Koolhaas sembrerebbe entrare in campo il gruppo francese Galeries Lafayette.

L'edificio romano tra via del Corso e via Tomacelli era stato commissionato dal gruppo Benetton allo studio Fuksas per ospitare uno degli store più importanti del gruppo, ma appena ultimato il cantiere il gruppo veneto ha venduto l'immobile al marchio svedese H&M (secondo indiscrezioni per una cifra pari a 180 milioni di euro). Vedi la gallery

Il progetto del Fontego dei Tedeschi ha già qualche anno: nel 2008 Gilberto Benetton ha comprato (per 53 milioni) dalle Poste i semila metri quadrati a due passi dal Ponte di Rialto e ha coinvolto l'archistar olandese che nel 2013 guiderà anche la Mostra Internazionale di Archtiettura. Koolhaas ha lavorato per anni al progetto, un centro commerciale aperto alla città e Benetton ha pagato altri 6 milioni al Comune per il cambio di destinazione d'uso . Ora la notizia di un nuovo sviluppo: la trattativa tra Benetton e il grande magazzino Galeries Lafayette è in fase avanzata e secondo indiscrezioni potrebbe concludersi entro l'anno. Obiettivo aprire per Natale 2014 uno spazio per lo shopping e la ristorazione. Il gruppo francese potrebbe investire circa 18 milioni di euro.

Ecco come è evoluto il progetto Koolhaas


© RIPRODUZIONE RISERVATA