Progettazione e Architettura

Lussemburgo, parte il maxi-ampliamento degli uffici del Parlamento Ue

Massimo Frontera

Partiti i lavori per il maxi ampliamento da 180mila mq di uffici a servizio del Parlamento europeo a Lussemburgo. Nell'ati dei progettisti anche Studio Valle Progettazioni

Al via il cantiere per realizzare il complesso uffici del Parlamento europeo, a Lussemburgo, dedicato allo statista tedesco Konrad Adenauer.

La cerimonia della prima pietra si è svolta lo scorso 9 settembre, alla presenza delle principali autorità, tra cui il vice-presidente del Parlamento europeo, Alejo Vidal Quadras, e dal Ministro dell'Ambiente e delle Infrastrutture del Gran Ducato, Claude Wiseler.

Nel progetto dell'opera c'è un contributo italiano. Si tratta di Studio Valle Progettazioni, che ha firmato il progetto architettonico di un lotto (B) nell'associazione temporanea d'impresa KAD-architects in alleanza con la società lussemburghese Tetra e la società belga A&B.

Il Parlamento europeo ha deciso di realizzare l'edificio per concentrare il personale attualmente distribuito in 8 edifici della città. Nel 2003 è stato bandito un concorso, che ha portato a selezionare il progetto.

L'edificio si sviluppa per circa 180mila mq e integra il vecchio edificio Konrad Adenauer, da ristrutturare. L'insieme così realizzato totalizzerà 250mila mq. L'opera è finanziata al 50% dalla BCI, il restante 50% sarà messo a disposizione dalla BGL-BNP Paribas che è stata designata a seguito di una gara indetta nel 2011.

All'inizio del 2012, il Parlamento europeo ha deciso di annullare il primo appalto indetto per la realizzazione dell'edificio poiché i prezzi proposti dalle imprese concorrenti superavano, di media, del 30% il budget previsto in fase di progettazione, fissato a 340 milioni (valore che risale all'aprile del 2005). La decisione ha portato a rimodulare il progetto per farlo rientrare entro i limiti del budget fissato.

È stata quindi indetta una ulteriore gara europea, che si è conclusa con la firma dei contratti in giugno 2013, per selezionare la nutrita squadra di tecnici che, per le diverse discipline, affiancherà il Parlamento europeo in questa fase e fino alla realizzazione dell'opera nel suo complesso.

In particolare, l'ati KAD-architects con Studio Valle Progettazioni si è aggiudicata il lotto B relativo all'architettura, per un importo di circa 5 milioni di euro. Questa gara è la terza che Studio Valle Progettazioni si aggiudica per gli edifici Istituzionali della Comunità, dopo l'edificio del Consiglio Europeo, a Bruxelles, e la Sede EFSA, a Parma.

Per questo nuovo edificio il parlamento europeo ha adottato un approccio avanguardistico per quanto riguarda le tematiche ambientali: la progettazione è certificata Breeam, con il massimo dei punteggi (Excellent) e lo stesso livello dovrà mantenersi in fase di realizzazione. Il cantiere sarà diviso in due fasi : la prima che dovrà concludersi a fine 2016, e la seconda che si concluderà a fine 2018.


© RIPRODUZIONE RISERVATA