Progettazione e Architettura

Quando la moda fa rinascere pezzi di città in disuso

Paola Pierotti

Non solo Armani e Prada. Il gruppo Pinault converte l'ex fabbrica di aerei

A Milano, non lontano da Porta Romana, in un ex distilleria dello Stato sono partiti i lavori del nuovo hub della Fondazione Prada firmato Rem Koolhaas, a Roma lo studio francese di Jean Nouvel sta lavorando al progetto di un museo per la Fondazione Alda Fendi riconvertendo un vecchio palazzo di fronte all'Arco di Giano e al Velabro.
Si allunga l'elenco delle firme della moda che investono nel recupero di pezzi di città per creare spazi multiuso, headquarter ma anche luoghi per esposizioni dove la moda incontra l'arte contemporanea. A Milano hanno aperto questa stagione firme come quella di Giorgio Armani, che ha scelto Tadao Ando per la riqualificazione dell'ex complesso Nestlè in via Bergognone. Zegna ha affidato la riconversione di un altro spazio industriale a Antonio Citterio e Patricia Viel and Partners e Studio Beretta.

L'ultima novità in ordine cronologico è quella del gruppo francese guidato da Pinault, proprietario di marchi come Gucci, Balenciaga, Stella McCartney. A Milano Pinault si sta facendo casa in via Mecenate 79, nell'area ex Caproni, dove un tempo si montavano aerei e dove si producevano i mattoni rossi. In quest'area Piuarch aveva già sviluppato un progetto di riconversione, ed è lo stesso studio guidato da Fresa, Fuenmayor, Garbellini e Tricario oggi ad essere incaricato dalla griffe del lusso per progettare un'architettura con spazi per uffici e showroom. Data l'attenzione di Pinault per il mondo dell'arte con le operazioni portate avanti anche in Italia (in particolare a Venezia alla Punta della Dogana e a Palazzo Grassi), e considerando le recenti operazioni che coniugano moda e arte come quella della stessa Fondazione Prada o di Trussardi, non si esclude che il mix funzionale del progetto Piuarch possa riservare qualche sorpresa.
Nel piano di riconversione dell'edificio industriale dismesso, promosso dal gruppo Kering (Pinault), di particolare interesse sarà la valorizzazione dell'hangar che ha una campata di oltre 40 metri. Complessivamente si tratta di un intervento in un'area di 30mila mq vicina all'aeroporto di Linate.
Il progetto Piuarch resta per ora top secret ma secondo indiscrezioni l'operazione potrebbe diventare realtà in concomitanza con l'apertura dell'Expo 2015 (come accadrà per il polo della Fondazione Prada).


© RIPRODUZIONE RISERVATA