Progettazione e Architettura

Bari, agggiudicato il concorso per un'area pubblica nella periferia di Japiglia

Aggiudicato il concorso per la riqualificazione dell'area degradata tra via Troisi e via Suglia in un'oasi naturalistica nel quartiere Japiglia di Bari. Ai progettisti si chiedeva di ideare aree attrezzate a verde pubblico, un parco urbano dotato di servizi per i cittadini e un campo di calcio.

L'area urbana di competenza del bando rientra nell'ambito del Programma integrato di riqualificazione delle periferie di Japigia, i cui interventi iniziati nel novembre 2010, sono promossi dal Comune di Bari, che grazie al positivo rapporto pubblico - privato, intende dare un nuovo volto al quartiere.

I progetti

Il progetto vincitore, ideato dagli architetti Marilena Lucivero e Michele Guarino e dai due paesaggisti Giuseppe Tricarico ed Enrica Farinelli, ha ricevuto il punteggio massimo dalla commissione giudicatrice aggiudicandosi un premio di seimila euro. Duemila euro anche al secondo e al terzo progetto classificato. Le tre migliori proposte del bando promosso dalla società PIRP Japigia e destinato a professionisti ‘under 40', sono esposti fino al 12 luglio, all'interno dell'atrio dell'ex Palazzo delle Poste, in una mostra inaugurata stamane, subito dopo la cerimonia di premiazione.

«Il Piano di riqualificazione PIRP Japigia - ha dichiarato Domenico De Bartolomeo, presidente Ance Bari e BAT - rappresenta per Bari un'occasione per promuovere nuova occupazione, migliorare la sicurezza nei cantieri, avviare uno sviluppo urbano più equilibrato e sostenibile, rigenerare un'importante area cittadina. Il bando ‘Verde PIRP Japigia' ha offerto la possibilità di coinvolgere nel grande programma di riqualificazione del quartiere anche giovani architetti, paesaggisti, ingegneri e agronomi, che hanno partecipato con proposte di grande professionalità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA