Progettazione e Architettura

Gli ingegneri di Roma: bando-tipo per i servizi di validazione

Predisporre e sottoporre alla Autorità di Vigilanza e alla Direzione generale sulla Regolazione dei contratti del Ministero delle Infrastrutture un bando tipo per gli affidamenti dei servizi di validazione del progetto. È l'obiettivo del Tavolo permanente sulla legislazione dei lavori pubblici dell'ordine degli Ingegneri di Roma coordinato da Tullio Russo. Il tema è stato anche al centro di un incontro ospitato la settimana scorsa dal Consiglio superiore dei Lavori pubblici.

L'idea, spiega una nota, è quella di mettere a punto un documento «che premi la qualità e l'efficienza e un disciplinare tipo di incarico che regoli in maniere puntuale i rapporti del soggetto che opera la verifica, la Stazione appaltante ed il progettista e le loro rispettive responsabilità».

In sostanza, «una buona ed attenta verifica, che peraltro qualifica la Stazione appaltante ed
coadiuva il Rup , non va fatta in pochi giorni ed in maniera sommaria prima di indire l'appalto
ma nel corso della progettazione, in modo che l'atto finale di validazione diventi un vero e proprio "collaudo" del progetto che poi obbligatoriamente, a meno di fatti eccezionali e veramente imprevedibili, si realizzi nei tempi e nei costi programmati e sottoscritti nel contratto d'appalto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA