Progettazione e Architettura

Cascina Merlata, mix di grandi firme italiane nel quartiere a emissioni zero: via ai lavori

Paola Pierotti

L'operazione promossa dalla società EuroMilano, coinvolgendo tra gli altri Cucinella, Zucchi; C+S, protagonista all'Eire che si apre oggi a Milano

A Milano sono partiti i lavori a Cascina Merlata: un quartiere a emissioni zero dove le opere pubbliche (150milioni) saranno pronte all'80% entro il 2015. Poco meno di 700 appartamenti in undici edifici in un'area situata in prossimità del polo fieristico di Rho-Pero, dell'area Expo 2015 e della direttrice Nord-Ovest.

L'operazione promossa dalla società EuroMilano è una delle protagoniste dell'expo immobiliare Eire che si apre oggi a Milano.

Nel nuovo quartiere, che si estende su una superficie di oltre 540 mila mq, saranno realizzate residenze (52.500 mq di housing sociale, 127.000 mq di edilizia convenzionata e 143.500 mq di libera) e servizi tra cui una scuola dell'infanzia, una elementare e una media inferiore, due asili nido, un centro ricreativo per la terza età, spazi pubblici attrezzati, cinque parchi giochi, il recupero della Cascina per funzioni di interesse pubblico e il Villaggio Expo 2015 che sarà riconvertito in residenze e servizi, un centro commerciale, commercio di vicinato, un albergo e uffici. L'intero quartiere (clicca qui per scaricare la mappa ) è immerso in un parco pubblico attrezzato di oltre 200 mila mq. con oltre 10 km di piste ciclabili che collegheranno Expo alla città di Milano.

Ma il cuore dell'operazione sarà il sistema residenziale sviluppato con la partecipazione di sei studi di architettura: Cino Zucchi, C+S Associati, MCA di Mario Cucinella Architects, Teknoarch, B22 e Pura (clicca qui per scaricare le schede degli studi ) . A loro il compito di disegnare 11 edifici per 684 alloggi complessivi.

«Con Cassa Depositi e Prestiti e Beni Stabili SGR, è stato costituito un fondo immobiliare per la gestione di un mix funzionale di alloggi così costituito: il 31% degli alloggi destinati a patto di futura vendita (210 appartamenti), il 31% affitto a lungo termine (211 appartamenti) e solo il 38% alla vendita (263 alloggi). Durante Expo 2015 – spiegano dalla società guidata da Alessandro Pasquarelli - 391 alloggi in sette torri, ospiteranno il Villaggio Expo, con gli alloggi per staff e delegazioni provenienti da tutto il mondo».

Il progetto. Dopo il planivolumetrico frutto del concorso vinto nel 2008 ex aequo dagli studi Antonio Citterio Patricia Viel and Partners, Mario Cucinella Architects e Caputo Partnership, Cascina Merlata spa ha affidato agli studi Citterio Viel e Caputo l'elaborazione del Piano Integrato di Intervento. Il pool di architetti ha progettato secondo precise linee guida che EuroMilano ha messo a punto con lo studio Antonio Citterio Patricia Viel and Partners con l'obiettivo di diffondere standard qualitativi a tutto l'intervento, contenendo i costi ma riservando particolare attenzione alla qualità del paesaggio urbano attraverso i materiali impiegati, i dettagli degli elementi di arredo urbano e di disegno dello spazio pubblico ma anche il disegno delle facciate e la composizione delle cortine stradali.

Quartiere a zero emissioni. Tutti gli edifici sono in classe A e l'intero quartiere zero gas sarà servito esclusivamente da fonti di energia rinnovabili: il teleriscaldamento proveniente dal termovalorizzatore di Figino, il raffrescamento dalla geotermia attraverso le pompe di calore e l'energia necessaria dal solare.

Realizzazione. In una prima fase, gennaio 2013 - dicembre 2014 saranno realizzati 7 edifici a torre per un totale di 391 alloggi, pari a circa 30.500 mq, in un secondo tempo, luglio 2016 - dicembre 2017, saranno realizzate le altre 4 edifici torri con 293 alloggi, pari a circa 21.000 mq


© RIPRODUZIONE RISERVATA