Progettazione e Architettura

Con la «Casa dell'architetto 3.0» il professionista è sempre aggiornato

Un ambiente interattivo dove convivono habitat domestico e tecnologia avanzata e che realizza il sogno di molti professionisti: quello di poter concepire in modo nuovo i progetti, stando a casa ma sempre connessi con la rete globale della creatività e della produzione e sempre collegati con le idee e le innovazioni del mondo che ci circonda. E' «La Casa dell'Architetto 3.0» – la proposta che il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori presenta ai «Saloni» 2013 e che viene ospitata nello spazio della Florim – azienda produttrice di superfici in ceramica, gres porcellanato, maiolica e vetro per le esigenze dell'architettura - al Padiglione 22, stand F20/24.
«Siamo impegnati – sottolinea il Consiglio Nazionale – insieme agli Ordini provinciali nel promuovere –con progetti fattibili e realizzabili anche dal punto di vista economico e finanziario – nel Piano per la rigenerazione sostenibile, Ri.u.so., che in questo momento di crisi può sicuramente rappresentare il punto di partenza per lo sviluppo del Paese. Siamo anche impegnati ed attenti, a fornire ai cittadini servizi che rispondano sempre più al loro bisogno di un habitat migliore».
«La professione e il ruolo dell'architetto – continua il Consiglio Nazionale - si evolvono costantemente, dal punto di vista culturale e organizzativo, per rispondere alle sfide che il mercato, la tecnologia e la società impongono. Gli studi di progettazione da strutture artigianali si stanno progressivamente trasformando in network di professionisti che operano in ambiti sempre più articolati e in contesti territoriali complessi».
Nella loro funzione di motore e di supporto all'evoluzione della professione, il Consiglio Nazionale degli Architetti e la rete degli Ordini provinciali forniscono una serie di servizi ai professionisti e agli stessi cittadini che nel loro insieme formano la "Nuvola degli Architetti" che costituisce la chiave per aprire le porte della professione di domani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA