Progettazione e Architettura

Svelata la prima opera di Tschumi in Italia: un polo per la cultura a Grottammare

Paola Pierotti

Si chiama «Anima», acronimo per Arte, Natura, Idee, Musica e Azione, la nuova architettura firmata Bernard Tschumi per il comune di Grottammare (Ascoli Piceno). Il progetto è stato svelato oggi ed è frutto di un incarico affidato direttamente allo studio americano, scelto per aver firmato numerosi spazi per la cultura in tutto il mondo, dal Parc della Villette di Parigi al più recente Museo di Atene.

Intervento da 20milioni di euro sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno e dal comune marchigiano per costruire un polo sociale e culturale, capace di accogliere e promuovere la creatività.

Si tratta di un edificio pubblico che Tschumi ha scelto di realizzare con una struttura permeabile e ricettiva, il cui interno sarà flessibilmente modificabile in base agli eventi che ospiterà. I dettagli sul numero 8 di «Progetti e Concorsi» del 25 febbraio-2 marzo 2013.

Presentato il progetto preliminare si conta di aprire il cantiere nel 2014 e inaugurare l'opera dopo due anni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA