Progettazione e Architettura

Trasparenza e qualità dell'Architettura nella nostra proposta di legge

Paola Pierotti

Il testo presentato lo scorso anno alla Camera da «Progetti e concorsi»: cinque priorità per promuovere la cultura del progetto

La qualità della progettazione non è una battaglia d'élite che possono vincere i soli professionisti. Le riviste non sono uno strumento di massa. L'accademia è chiusa nella propria roccaforte. Le Pa sono frenate dalla burocrazia e dalla commistione di ruoli. E i cittadini hanno bisogno di essere formati per valutare l'architettura come sintesi di un processo integrato. Le competenze dei progettisti garantiscono un valore economico, ambientale e sociale a beneficio della collettività, ma pochi lo sanno.

A partire da questa constatazione, aggravata dalla pesante recessione del mercato delle costruzioni e alla difficoltà di ordinaria amministrazione (evidenziate anche nelle ultime settimane sulle pagine del nostro giornale con l'inchiesta «Progetto in gabbia» ) «Progetti e Concorsi» rilancia le sue cinque proposte che si vanno a integrare alle richieste dei professionisti. Cinque idee espresse nella proposta di legge per l'architettura (scarica il testo ) presentata un anno fa e sostenuta da Ordini, singoli tecnici, politici, costruttori e rappresentanti di categoria.

Una legge che punta a ridare un ruolo centrale all'architettura di qualità
e che indica le priorità per promuovere la cultura del progetto.Uno: firmare un progetto è una professione e non è frutto dell'estro creativo. Due: basta incarichi sulla fiducia, serve una concorrenza vera. Tre: regia al scarica il testo progetto, spazio ai nuovi talenti con i concorsi che devono diventare una prassi per le piccole opere. Quattro: opportunità concrete per le nuove generazioni. Cinque: dal concept ai lavori, i progetti di architettura non possono restare sulla carta ma devono diventare opere diffuse da Nord a Sud. Sono queste le cinque proposte indicate dalla proposta di Legge che insistono sulla concorrenza e la partecipazione. Una proposta di legge popolare, dal basso, nel tentativo di smuovere un mercato ingessato e aprire uno nuovo, una legge che punta a razionalizzare idee e risorse. Una proposta che ha fatto dei passi avanti con una presentazione in Parlamento (commissione Ambiente della Camera) e che potrebbe essere raccolta e sostenuta anche dal prossimo Governo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA