Progettazione e Architettura

Modena, finisce in un cassetto il progetto per le ex Fonderie Riunite

Paola Pierotti

Non ce l'ha fatta ad entrare nel pacchetto del Piano Città e salta. È il progetto delle ex Fonderie Riunite di Modena, oggetto di un concorso internazionale vinto dai romani di Modostudio e dagli emiliani CCDP nel 2009. Si tratta di un'area strategica e di importante valenza storica, un ex fabbrica del 1938 dismessa già dagli anni '70 e di proprietà del comune dall'82.

«Sono venuti meno i presupposti economici per quelle destinazioni pubbliche pensate nell'area delle ex Fonderie» ha spiegato l'assessore Gabriele Giacobazzi. Il progetto prevedeva ad esempio di riconvertire l'edificio esistente nella sede del Dast (Design, Arte, Scienza e Tecnologia) che però è stato sostanzialmente abbandonato dall'Università di Modena.

Dopo il concorso il team era stato incaricato per la redazione del piano particolareggiato. Insieme al Comune i progettisti dovevano infatti redigere un piano di recupero valutando le possibili alternative per dare attuazione a singoli interventi. «Il progetto frutto del concorso era nato a seguito di un processo partecipativo - racconta Angelo Silingardi, Ccdp -. Vinto il concorso abbiamo iniziato a lavore con l'Amministrazione considerando il fatto che il piano doveva andare in deroga al Prg, cambiando la destinazione d'uso». I progettisti hanno lavorato alcuni anni con l'intento di dare il via al primo stralcio delle operazioni, ma tutto ora sembra essersi bloccato.

Modena aveva cercato di agganciarsi al finanziamento del Piano Città ma non è entrata tra le 28 città prescelte dal Governo. Venuti meno i presupposti per procedere i progettisti attendono comunque un confronto con il Comune per capire come chiudere il piano particolareggiato che ancora non è stato consegnato.

Modena perde un'occasione (un investimento a vuoto, un concorso e un progetto vincitore chiusi in un cassetto) ma lo studio romano, proprio grazie al Piano Città riuscirà a portare avanti un altro progetto (sempre assegnato con un concorso), quello del parco urbano per Piazza d'Armi all'Aquila (si veda la fotogallery con i progetti che partiranno con il Piano Città ).


© RIPRODUZIONE RISERVATA