archistar

Eisenman debutta in Italia, in cantiere le Residenze Carlo Erba a Milano

Accedi a My

approfondimenti

foto

A Milano, nell'area di Città Studi sono partiti i lavori per la costruzione di un nuovo complesso residenziale firmato da Peter Eisenman. Sarà la prima opera italiana realizzata, firmata dalla star americana, insieme a Degli Esposti Architetti e Guido Zuliani.

L'edificio sostituirà la sede della Zurich Assicurazioni, occupando un intero isolato di forma triangolare sul lato Nord della Piazza Carlo Erba. Il progetto mantiere l'edificio storico dell'inizio Novecento che prospetta sulla piazza (ex edificio Rinascente) e sostituisce con un nuovo volume alto 9 piani il resto dell'immobile.

Distribuzione. Previsto un mix di bilocali, trilocali e plurilocali, dotati di logge e balconi con affaccio sul giardino condominiale e di grandi terrazze ai piani alti. Le residenze dei piani sette, otto e nove sono concepite come ville urbane indipendenti con il proprio giardino pensile dotato di serre e la possibilità di costruire anche alloggi su più livelli.

Materiali. Materiali pregiati verranno usati in tutto l'edificio. L'esterno sarà rivestito con lastre di pietre (travertino e marmo) e all'interno saranno usate pietre naturali per i pavimenti e i rivestimenti, parquet pregiati e tecnologie avanzate. Resta che la flessibilità nella scelta e personalizzazione delle finiture è uno degli obiettivi della progettazione.

Luce. Nel progetto grande importanza è stata data alla luce naturale, garantita grazie alle ampie vetrate, sia negli spazi comuni che nelle unità abitative. A integrazione è previsto un complesso progetto illuminotecnico sia nel rispetto dei requisiti illuminotecnici previsti dalle Norme di riferimento, sia per enfatizzare l'effetto scenografico, sia per valorizzare l'architettura.

Come aveva fatto Hines sempre a Milano, realizzando delle cesate ad hoc per il cantiere di Porta Nuova, anche per le Residenze Carlo Erba la proprietà ha affidato a Daniele Nicolosi 8in arte Bros) di decorare i ponteggi e il cantiere con i suoi caratteristici omini cubici colorati.

Commenta la notizia

dossier

DECRETO IRPEF
La certificazione
dei crediti Pa e le altre
norme per l'edilizia

Sanzioni a funzionari e uffici che non certificano alle imprese i loro crediti verso la pubblica amministrazione, e obbligo di indicare un tempo di pagamento non oltre 12 mesi per quelli scaduti. Obbligo anche, per le Pa, di mettere on line ogni tre mesi i propri tempi di pagamento. Tutte le norme del Dl 66/2014 (convertito il 23 giugno) di interesse per l'edilizia, approfondite dai nostri esperti. Taglio del 5% per i contratti di servizio, obbligo e modalità per la fatturazione elettronica, centrali di committenza per Regioni e Comuni, bandi solo on line dal 2016, verifica straordinaria dei residui passivi nel bilancio statale, fondi per l'edilizia scolastica. I commenti e il testo annotato.

Vedi tutti i Dossier Acquista il Dossier Accesso Abbonati

Altri dossier

Materiali e Tecnologia

Manutenzione stradale, Roma prova le rilevazioni on the road del Pavement Management System

Due mesi di sperimentazione (primo Comune in Italia) del mezzo mobile dell'azienda Dynatest - L'asessore Pasini: «Consente di mappare le strade e prevedere quando e come intervenire»

Social Housing

All'asta tutti gli alloggi di Iacp e Comuni, ecco il Dm con le regole per la vendita - Il testo

Il ministero delle Infrastrutture ha predisposto il decreto attuativo (previsto dal Dl 47/2014) per la dismissione del patrimonio degli enti regionali