Progettazione e Architettura

Milano, scelti i dieci gruppi per la gara del Velodromo Vigorelli

Selezionati i dieci gruppi che parteciperanno al concorso promosso dal Comune di Milano per riqualificare il velodromo Maspes-Vigorelli. Scelti dieci team tra oltre 100 concorrenti, molti "under 40" provenienti da ogni parte del mondo, da Parigi fino al Giappone.

Il 19 aprile verrà dichiarato il vincitore assoluto.

I progettisti in gara sono: Dorell.Ghotmeh.Tane /Architects (Parigi), Vittorio Grassi (Milano), Poli - Studio Argot (Milano), Cerri Associati Engineering s.r.l. (Milano), GalantinoAssociati Studio S.r.l. (Milano), Roj - Progetto CMR Engineering Integrated Services Srl (Milano), Ofis Arhitekti D.O.O. (Liubliana-Slovenia), Kengo Kuma & Associates (Tokyo), Persyn - Studio 51N4E (Bruxelles) e Scandurrastudio (Milano).

Il progetto vincitore dovrà rispettare l'architettura originaria ed essere in grado di trasformare l'attuale impianto in un complesso di grande qualità, un simbolo e un elemento urbano di eccellenza capace d'interagire con il recente contesto in corso di trasformazione. Perciò, oltre allo storico impianto, il bando di Concorso prevede la sistemazione – a favore del Quartiere – delle aree limitrofe in nuove zone pedonali (pavimentate o a verde), per una superficie complessiva di circa 21.700 metri quadrati.

Per garantire la massima trasparenza, infine, il Comune ha scelto di avere una doppia giuria di esperti qualificati: la prima per selezionare gli elaborati e una seconda che si riunirà nel mese di marzo che proclamerà il vincitore. Il progetto migliore riceverà 25 mila euro, a titolo di anticipazione del compenso professionale dovuto per la progettazione preliminare. Ciascun concorrente selezionato riceverà, invece, un rimborso spese lordo di 5.000 euro.

Il costo massimo per la realizzazione dell'intervento di ristrutturazione del Vigorelli (comprensivo degli oneri di progettazione definitiva/esecutiva, sicurezza, Direzione Lavori, collaudi) sarà di 18.000.000 di euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA