Progettazione e Architettura

Italferr vince in Croazia una tratta della Fiume-Zagabria-Budapest

E' Italferr la vincitrice della nuova commessa nei Balcani. Aggiudicato il progetto che prevede 60 km del corridoio Fiume-Zagabria-Budapest. Il contratto da 5,5 milioni di euro è stato siglato a Zagabria tra Italferr e le ferrovie croate. A finanziarlo per l'85% sarà l'Unione Europea tramite i fondi pre-adesione Ipa, e per il 15% dal budget nazionale.
Con l'assegnazione dell'importante incarico, Italferr rafforza il suo ruolo di leader nei Balcani occidentali , dove ha già in corso diversi progetti realizzati per conto dell'Unione Europea, della Bers e della Bei, e dove sono attese nei prossimi mesi nuove gare d'appalto per l'ingegneria ferroviaria. Il portfolio del gruppo Fs s'infittisce: solo nei Balcani sono stati realizzati 50 milioni di euro negli ultimi cinque anni. Al bando per il nuovo progetto hanno partecipato noti competitors tra cui Arup, Sytra, Cowi e Typsa.
Nei prossimi giorni è previsto l'avvio immediato del progetto con dei rilievi lungo il futuro tracciato. Il contratto avrà durata di tre anni e servirà per raddoppiare la tratta di circa 45 km compresa tra le stazioni di Hrvatski Leskovac e di Karlovac. I servizi includono anche lo studio di impatto ambientale, lo studio di trasporto e l'analisi costi-benefici degli interventi previsti. Il progetto si concluderà con la preparazione del capitolato dei lavori e la richiesta di finanziamento presso la Commissione Europea.


© RIPRODUZIONE RISERVATA