Progettazione e Architettura

Viel: «Per ottenere credibilità una donna-architetto non deve solo pubblicare o fare lezione all'Università»

P.P.

Scrive Patricia Viel - Antonio Citterio Patricia Viel and Partners

Tre donne-architetto che passereanno alla storia? Eileen Gray, è riuscita ad appropriarsi in prima persona di un codice formale riconoscibile. I suoi interni e i suoi oggetti si discostano dall'intenzione decorativa ed estetizzante des Arts Décoratifs francesi, si avvicina ad ma invenzione più tecnica, meccanica me originale. Lina Bo Bardi, soggetto creativo isolato dedicata senza condizioni all'esecuzione dell'architettura come opera sociale e quindi libera di nuovo dai codici di bellezza purista che rappresentavano il suo contesto culturale. Franca Helg, rappresenta lo spirito milanese di una eleganza quotidiana in un progetto pervasivo, senza confini disciplinari, senza specialità.

È un mestiere di uomini, per una donna, per ottenere credibilità, non è sufficiente scrivere, pubblicare o fare lezione in qualche ateneo, serve fornire prove provate di capacita professionale. Soprattutto in Italia, dove chi insegna spesso non ha mai progettato e costruito, è quindi diffide accedere ad un ruolo professionale in modo precoce, inoltre in Italia è un mestiere retribuito male, e dato che richiede un investimento di tempo, tutti i giorni e a lungo, spesso costringe a scegliere fra professione e famiglia, questo è un paese pieno di retorica sulla famiglia ma incapace di generare condizioni paritetiche per donne che voglio avere figli ma anche dedicarsi con passione e dedizione all'esercizio di una professione impegnativa. Le donne architetto in Italia oggi salvo casi rarissimi sono professionisti associati o in gruppi.

Non direi che ci siano differenze nella capacità di progetto legate al genere, resta una indiscutibile capacità delle donne di lavorare moltissimo, con costanza e senza cedere mai alla facilità. Dipende, credo, dalla consuetudine alla lotta, fin dall'infanzia, per qualsiasi diritto. Diritto che non è mai scontato come invece lo sono i suoi doveri.

Tra i progetti più recenti dello studio Antonio Citterio Patricia Viel and Partners quello per la trasformazione di Cascina Merlata a Milano .

Tra i lavori all'estero l'operazione di Hafen City ad Amburgo e l'hotel Bulgari a Londra .

Tra le opere realizzate il nuovo headquarter Technogym.


© RIPRODUZIONE RISERVATA