Progettazione e Architettura

Tar Lazio respinge ricorso contro le elezioni del Cna nel 2010

Depositata lo scorso 17 ottobre la sentenza con la quale il Tar Lazio (prima sezione) respinge il ricorso presentato da una quindicina di architetti, inclusi alcuni presidenti di Ordini provinciali (a nome del proprio Ordine) contro la proclamazione dei risultati delle elezioni per il rinnovo del Consiglio nazionale degli architetti avvenute alla fine del 2010 e proclamate nel febbraio dell'anno successivo. A motivare la contestazione è la mancata elezione degli stessi ricorrenti.

Tar Lazio liquida come inammissibile il ricorso per ben due motivi. Il primo è nel ricorso «vengono unitariamente espressi interessi non omogenei e disarticolati tra loro, se non addirittura conflittuali, con conseguente inammissibilità del proposto ricorso collettivo».

Quanto al secondo motivo, il Tar Lazio aggiunge che «in ogni caso, il ricorso è altresì inammissibile per carenza d'interesse. Ciò, in quanto, dall'accoglimento di alcuna delle censure svolte nel ricorso potrebbe derivare il risultato auspicato dai ricorrenti, di eliminazione dei voti contestati e di correzione del risultato elettorale».

Nulla di fatto, dunque, per i ricorrenti; e meno ancora per l'attuale Consiglio nazionale degli architetti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA