Progettazione e Architettura

Da Piuarch a Abda, da Modus a C+S tanti quarantenni per le menzioni d'onore

Paola Pierotti

Vincenzo Latina ha vinto la Medaglia d'Oro all'Architettura 2012. L'architetto siciliano, quarantenne, si è aggiudicato il premio promosso dalla Triennale di Milano con il progetto del Padiglione di accesso agli scavi dell'Artemision di Siracusa ultimato nel 2011.

La giuria presieduta da Ennio Brion, Cecilia Bolognesi, Ole Bouman, Alberto Ferlenga, Massimiliano Fuksas, Fulvio Irace e Luca Molinari ha scelto il progetto di Vincenzo Latina «per la capacità di intervento su resti di edifici antichi per rigenerarli, così da restituire vita a una memoria che sarebbe destinata a finire. Nella scelta di questo progetto si vuole testimoniare la grande capacità dell'architettura italiana di intervenire usando le risorse a disposizione nonostante le difficoltà del contesto».

Vittorio Gregotti, Gae Aulenti e Maria Giuseppina Cannizzo hanno vinto il premio Medaglia d'Oro alla Carriera.

Il Premio per l'opera prima è stato assegnato agli italo-spagnoli Estudio Barozzi Veiga con l'Ampliamento della Sede del Consiglio Regolatore della D.O.C. "Ribera del Duero" a Roa, Burgos realizzato in Spagna (2006-2011). Ebv è un giovane studio che si è affermato a scala internazionale attraverso i concorsi, uno degli ultimi vinti per un Museo a Losanna

Il Premio Speciale alla Committenza è assegnato, per la committenza pubblica al Comune di Venezia per l'opera LCV. Law Court Venice (2011) di C+S Associati: Carlo Cappai, Maria Alessandra Segantini; per la committenza privata a Practic F.lli Orioli Spa per la sede direzionale e produttiva (2010-2011) opera di GEZA - Gri e Zucchi Architetti Associati (vedi la scheda del progetto sull'Atlante dell'Architettura di Progetti e Concorsi)

Ancora, il Premio Speciale – Legno per l'Architettura è stato riconosciuto agli architetti bresciani dello studio Abdarchitetti Botticini-De Apollonia & Associati per le residenze sperimentali realizzate a Selvino (Bergamo, 2010).

Le menzioni d'onore per le singole categorie sono stati vinte da Piuarch per l'opera Bentini Headquarters Faenza (Ravenna 2011 - nuovi uffici, da Gualtieri Oberti e Attilio Stocchi per Lumen Lumezzane (Brescia 2011 – parchi e giardini), da Modus Architetti per la categoria infrastrutture e da Michele De Lucchi per la Biblioteca di Storia dell'Arte e Restauro della Manica Lunga alla Fondazione Cini all'Isola di San Giorgio Maggiore (Venezia 2009 – riconversione e restauro).

Tamassociati ha vinto la menzione per la categoria Architettura ed emergenza con il Container Medical Compound for Salam Centre (Sudan 2009) e Laboratorio Permanente si è affermato per la categoria Architettura, Progettazione e futuro (leggi qui il profilo del giovane studio)

«All'interno di una disciplina così complessa l'andare a scovare la buona architettura è il compito del Premio Medaglia d'Oro all'Architettura Italiana che la Triennale di Milano organizza in collaborazione con Ministero per i Beni e le Attività Culturali e MADE Expo» ha detto Claudio De Albertis, presidente della Triennale. «Sono molto felice della Medaglia d'Oro, quest'anno assegnata a Vincenzo Latina, progetto complesso e difficile, ma realizzato con grande cura e maestria a Siracusa, città che merita le migliori attenzioni in particolare dal mondo dell'architettura».


© RIPRODUZIONE RISERVATA