Progettazione e Architettura

Cantina Bortolin, il concorso per under 40 vinto da un architetto portoghese

Paola Pierotti

Sarà Monica Margarido, architetto laureato a Lisbona ma con studio a Milano, a ristrutturare lo storico impianto di produzione vinicola in Valdobbiadene

Monica Margarido, classe 1972, di origini portoghesi e con uno studio a Milano ha vinto il concorso promosso dalla famiglia Bortolin di Valdobbiadene riservato ad architetti under40 (vedi articolo ). Oggetto della competizione la ristrutturazione della storica cantina della famiglia Bortolin.

I dieci progetti in gara ammessi al concorso privato sono stati valutati anonimamente sulla base di analisi delle planimetrie e delle sezioni per verificare l'adeguatezza degli spazi in base alle esigenze funzionali del banditore; è stata valutata la soluzione volumetrica dei progetti e il loro inserimento nel contesto paesaggistico e urbano. La giuria (composta dal titolare della cantina Desiderio Bortolin, dal vicesindaco del Comune di Valdobbiadene Pietro Giorgio Davì e dagli architetti Carlo Cappai, Carlo Palazzolo e Camillo Botticini) ha valutato anche i materiali e le soluzioni tecnologico/costruttive ma anche l'inserimento del modello dei singoli progetti nella base fornita dal banditore. Infine è stata fatta la lettura delle relazioni progettuali e la valutazione dei costi.

Al primo posto si è classificata l'architetto italo-portoghese Margarido che si è laureata in architettura alla Università Lusiada di Lisbona nel 1998. Dal 1998 al 2004 ha collaborato negli studi di architettura di Carrilho da Graça a Lisbona e Dordoni Architetti a Milano.
Al secondo posto si è posizionato il progetto dell'architetto bresciano Matteo Facchinelli e al terzo posto quello dei professionisti siciliani Francesco Cacciatore e Fabrizio Foti.
«Non vedo l'ora di vedere realizzata la ristrutturazione. Sarà un importante simbolo di come architettura e agricoltura possono sposarsi nel rispetto delle tradizioni e del territorio – ha dichiarato il committente - ma con uno sguardo sempre orientato all'innovazione, alla tecnologia, al futuro».

La famiglia Bortolin sta riorganizzando l'attività produttiva con la previsione di spostare l'impianto per il conferimento delle uve e la vinificazione nel nuovo stabilimento di Barch (attualmente in costruzione) e con la conseguente disponibilità di spazi da dedicare alle attività direzionali e accoglienza clienti presso la sede storica della cantina. Nella sede storica che sarà ristrutturata resteranno gli impianti di spumantizzazione e imbottigliamento nonché gli uffici commerciali, l'accoglienza e il magazzino.
Il concorso era aperto a tutti gli architetti che al momento dell'iscrizione al concorso non avessero compiuto il 40° anno di età. Le iscrizioni al bando, pubblicato il 18 maggio 2012 sono scadute lo scorso 18 giugno. La data per la consegna progetto di concorso da parte dei selezionati era fissata al 28 Settembre 2012.


© RIPRODUZIONE RISERVATA