Progettazione e Architettura

Copertura avvolgente composta da 620 pannelli in acciaio che si specchia su un lago artificiale

Monica Zerboni

La struttura è stata realizzata su un'ex area produttiva secondo il progetto firmato dallo studio tedesco Henn Architekten

Henn Architekten, studio di progettazione tedesco con sede a Monaco di Baviera e filiali a Berlino, Pechino e Shagai, ha appena ultimato il Padiglione Porsche a Wolfsburg nel nord della Germania.

L'edificio, dedicato alla storia delle famose auto sportive, è l'ultimo arrivato nella così detta Città dell'Auto di Wolfsburg, patria delle automobili Wolkswagen. Il parco tematico, progettato dallo studio Henn a partire dagli anni Novanta, era inizialmente dedicato solo alla Wolkswagen, avendo trovato sede sull'area di un vecchio impianto produttivo del celebre marchio tedesco.

Specializzato soprattutto nella realizzazione di architetture legate al settore automobilistico, lo studio ha qui progettato un manufatto dalle forme scultoree e aerodinamiche che evocano le caratteristiche peculiari del marchio Porsche: eleganza e velocità. «Nonostante l'apparente omogeneità della struttura, si tratta di un edificio poliedrico, che cambia in continuazione a seconda dell'angolo di visuale e dell'incidenza della luce» afferma Gunter Henn, titolare dello studio che conta nove partners e oltre trecento collaboratori. Il padiglione si presenta come un moderno anfiteatro, inserito in un paesaggio verde e affacciato a gradoni sulle acque di un bacino artificiale che ne riflette la sagoma.

Una pensilina aggettante protesa verso il lago per venticinque metri lo avvolge come una valva protettiva e lo isola acusticamente. L'interno del padiglione offre spazio a qualche centinaio di visitatori che possono trovare posto sulle gradinate e assistere a spettacoli culturali. Al centro dell'anfiteatro una rampa elicoidale, coerente con lo stile dinamico del progetto, conduce al piano inferiore dove sono state ricavati quattrocento metri quadrati di sale espositive. In esse viene illustrata la storia del marchio Porsche e sono esibiti i modelli più famosi.

Prendendo spunto dalle tecniche utilizzate dall'industria automobilistica e aerospaziale per costruire strutture leggere, Henn ha creato una copertura che funge anche da struttura portante dell'edifici. Realizzata in acciaio opaco bianco, essa è composta da 620 pannelli che, prefabbricati in un cantiere navale e assemblati in loco, risultano visivamente omogenei nella loro leggerezza e uniformità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA