Progettazione e Architettura

In arrivo un altro landmark nell'area dell'Expo

Massimiliano Carbonaro

La struttura progettata da Arup collegherà la città al quartiere Pontello scavalcando Via Serre. Sarà alta 18 metri e lunga 90, con cromie che passeranno dal rosso al nero. Sarà riservata a ciclisti e pedoni. La posa in questi giorni

In acciaio, decorata con policromie che passeranno dal rosso al nero, alta circa 18 metri sopra il piano stradale; siamo alla posa per la nuova passerella di Milano progettata dalla società di ingegneria Arup e destinata a scavalcare viale Serra, importante arteria di ingresso alla città, e connettere il nuovo quartiere Portello in via di completamento e soprattutto non distante da un'altra importante trasformazione urbana: quella dell'ex Fiera di Milano, CityLife.

In questo contesto la struttura avveniristica a due archi è destinata a diventare una delle nuove attrazioni della metropoli meneghina che guarda all'Expo del 2015.

A forma di parabolica, tutta in acciaio per ciclisti e pedoni, la passerella nel punto di raccordo più alto tocca i 18 metri dal livello stradale con una serie di tiranti che ne garantisce la stabilità dando un segnale di leggerezza. La struttura poggia poi su una due supporti di calcestruzzo elevati per circa 6 metri dal suolo le cui fondamenta raggiungono la profondità di 20 metri.

Guardando alle altre misure di questa splendida costruzione, è lunga 90 metri, larga 4 metri e pesante 618 tonnellate. La passerella atterra in uno spazio di circa 3mila mq dalla forma di un anfiteatro verde capace di ospitare piccoli eventi musicali. La posa verrà completata tra il 10 e l'11 agosto grazie a due grandi gru fatte arrivare per questo impiego dall'Austria.

È dotata, inoltre, di due ascensori laterali, di due scale a chiocciola e di rampe per portatori di handicap. «Si tratta di un'opera innovativa – ha spiegato l'assessore all'Urbanistica di Milano Ada Lucia De Cesaris – che guarda al futuro e che rispetta l'ambiente. Un progetto che ha un respiro internazionale e che si colloca nel piano di promozione della sostenibilità urbana che questa Amministrazione sta portando avanti con determinazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA