Progettazione e Architettura

Inarcassa, dal 1° settembre comunicazioni solo via posta certificata

Al. Tr.

Architetti e ingegneri dovranno comunicare il loro indirizzo Pec entro il 31 agosto per poter accedere a tutti i servizi della Cassa

Dal 1° settembre Inarcassa comunicherà esclusivamente attraverso la posta elettronica certificata (Pec). Per ricevere tutti gli atti e le comunicazioni o per accedere ai servizi on line architetti e ingegneri (ma anche società di ingegneria e associazioni di professionisti) dovranno comunicare alla Cassa il loro indirizzo Pec entro e non oltre il 31 agosto prossimo.
In caso di mancata comunicazione, dal 1° settembre il servizio per gli utenti sarà limitato alle sole funzioni di inserimento della dichiarazione telematica e relativi pagamenti (accesso light).
Mentre tutti gli altri servizi - consultazione dell'estratto conto, simulazioni di calcolo delle prestazioni, richiesta della certficazione di Regolarità contributiva e di versamento, finanziamenti e prestiti d'onore) - saranno riabilitati solo al momento della trasmissione dell'indirizzo Pec.

«L'utilizzo della Posta Elettronica Certificata, grazie alla valenza legale del mezzo - si legge in una nota di Inarcassa - ci permette di compiere un passo definitivo verso l'eliminazione delle comunicazioni su carta, e di ricevere e trasmettere informazioni e dati attraverso la rete in modo sicuro, privato e con la certezza di recapito di una lettera raccomandata. I professionisti che già dialogano con Inarcassa esclusivamente tramite PEC sono già più di 70.000».
L'indirizzo Pec di Inarcassa in ricezione - attivo già dal 2010 - è protocollo@pec.inarcassa.org.


© RIPRODUZIONE RISERVATA