Progettazione e Architettura

«I luoghi del contemporaneo», il 10 luglio a Roma

La direzione generale per il Paesaggio, le Belle Arti, l'Architettura e l'Arte Contemporanea presenta gli esiti della ricerca "I luoghi del contemporaneo 2012" realizzata dalla Società IZI SpA, con la partecipazione dell'Associazione per l'Economia della Cultura.

La presentazione della ricerca avverrà il prossimo 10 luglio a Roma presso la sede del ministero dei Beni Culturali, Via San Michele, 22 a Roma .

Lo annuncia una nota del ministero dei Beni culturali. «I risultati raggiunti – ha dichiarato Maddalena Ragni, Direttore Generale PaBAAC - sono il frutto di un intenso lavoro di ricerca, analisi ed approfondimento che trovano fondamento nella consapevolezza che, in questo particolare momento storico, l'arte contemporanea in Italia è sempre più uno degli approcci privilegiati dal grande pubblico per accostarsi all'universo della storia dell'arte e dunque dei musei».

La ricerca promossa dal Servizio Architettura e Arte Contemporanee (della Direzione che opera sotto la guida di Maria Grazia Bellisario) costituisce un aggiornamento di un'analoga pubblicazione realizzata nel 2003 dall'allora Direzione Generale per l'Architettura e l'Arte Contemporanea (DARC) del MiBAC e si è posta l'obiettivo di censire, in tutto il territorio nazionale, i centri operanti nel settore del contemporaneo.

Il volume, realizzato con il contributo di Angela Tecce, responsabile del progetto e con la collaborazione scientifica dell'Associazione per l'Economia della Cultura, si propone di essere uno strumento utile agli amanti ed agli studiosi dell'arte contemporanea; esso contiene, sotto forma di agili schede descrittive corredate da immagini, una rassegna comprendente oltre 200 tra i più rilevanti centri per l'arte del contemporanea presenti in Italia.

La selezione dei luoghi da inserire nella pubblicazione è avvenuta attraverso l'applicazione di rigorosi criteri metodologici, sottoposti al vaglio di un Comitato Scientifico che ha supportato il gruppo di lavoro durante tutta la durata del progetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA