Progettazione e Architettura

Premio Apulia 2011. Gianclaudio Caponio e Antonella Mari i vincitori


La Regione Puglia ha assegnato il Premio Apulia 2011, un riconoscimento con cadenza annuale per segnalare opere di architettura contemporanea o di urbanistica che trasformano con qualità il territorio. Il premio prevede due sezioni, una riservata a architetti under40, l'altra alla committenza privata.

Per la sezione 'progettisti under40', il premio Apulia 2011 è stato assegnato a Gaetano Gianclaudio Caponio per il progetto di edificio polifunzionale 'Laconica Elettromeccanica' in Santeramo in Colle (BA) con la seguente motivazione «Per il modo in cui la progettazione dell'edificio ha assunto la quercia secolare preesistente nel sito come elemento generatore dell'impianto tipologico dell'edificio e delle sue caratteristiche formali; per l'attenzione posta agli aspetti bioclimatici e della sostenibilità edilizia; per il contributo dato a migliorare la qualità urbana di un'area destinata a impianti produttivi e per la sensibilità dimostrata nell'inserimento dell'opera nel paesaggio».

Per la sezione 'committenza privata' il premio è stato assegnato a Monica Villani per la Casa Petrini-Villani a Polignano a Mare, progettata da Antonella Mari con la seguente motivazione: «Per l'interesse dimostrato dalla committenza al tema dell'inserimento dell'edificio nel contesto e al miglioramento della qualità urbana; per il proficuo e costruttivo dialogo con la progettista e per la sensibilità dimostrata nell'accoglimento delle sue proposte progettuali, in particolare rispetto al tema della facciata "a doppia pelle", al tema dell'impiego di materiali naturali e locali, all'uso del lucernario e della scala in materiali leggeri e trasparenti per ottimizzare l'illuminazione naturale, accettando anche di sostenerne i maggiori costi rispetto a soluzioni più convenzionali e di minor pregio architettonico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA