Progettazione e Architettura

Soluzione definitiva per il museo della Domus romana sulla piazza

M.Fr.

L'obiettivo del Comune è di eliminare la struttura provvisoria che protegge l'area degli scavi nel lato sud della Piazza. Possibile affidamento al vincitore delle successive fasi di progettazione (a trattativa privata)

«L'amministrazione comunale si riserva la facoltà di affidare al vincitore del concorso, in via diretta mediante procedura negoziata senza pubbicazione del bando, gli ulteriori livelli di progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva dell'intervento, a condizione che sia in possesso dei requisiti di capacità tecnico professionale ed economica previsti dalla legge».

È interessante l'ooportunità offerta dal Comune di Mantova al progettista che meglio interpreterà l'esigenza del Comune di trovare una soluzione definitiva alla fruizione dell'area archeologica che si trova nella centrale piazza Sordello. Attualmente la Domus romana che è stata rinvenuta nell'area sud della piazza è protetta da una struttura temporanea. L'intenzione è quella di creare una struttura museale definitiva.

Il concorso - il cui montepremi è di 6.500 euro - prevede per il vincitore un premio di 3mila euro, che però potrebbe facilmente evolvere in incarico delle successive fasi di progettazione dell'intervento (a patto di avere le qualifiche tecnico-economiche necessarie). Il passaggio potrebbe avvenire con procedura negoziata, senza un ulteriore concorso.

Il concorso di idee lanciato dal comune scade il prossimo 10 settembre. Si tratta di un concorso a fase unica. Per l'aggiudicazione conterà soprattutto l'elemento della qualità architettonica (50 punti su 100), seguito dalla qualità funzionale e impiantistica (25 punti su 100) e, infine, dall'elemento prezzo, inclusi i costi di manutenzione (25 punti).

Tra gli elaborati richiesti c'è una tavola A0 sulle opere architettoniche (e una tavola A3).


© RIPRODUZIONE RISERVATA