Progettazione e Architettura

Energia sostenibile nelle città. Al via il premio promosso dal Ministero dell'Ambiente con l'Inu


È stata lanciata oggi la quinta edizione del concorso «Energia sostenibile nelle città» in
occasione del convegno «Il Patto dei Sindaci e l'edilizia sostenibile: il ruolo strategico dei regolamenti edilizia» inserito nel programma a Solarexpo-Greenbuilding. L'evento è
promosso dal Ministero dell'Ambiente e dall'Istituto nazionale di Urbanistica, con la collaborazione tecnologica dell'associazione nazionale imprese edili e manifatturiere, che
proseguono così la loro collaborazione nella divulgazione delle best practice in materia energetica e ambientale.

Il concorso si inserisce nell'ambito dell'attuazione della campagna «Sustainable Energy Europe (See) in Italia, relativamente ai settori della pianificazione e costruzione/ricostruzione urbana sostenibile.

Al concorso possono partecipare soggetti pubblici e privati che si sono distinti nell'elaborazione di piani e progetti urbanistici attenti alle problematiche energetiche e alla sostenibilità
dello sviluppo. L'obiettivo è stimolare un cambiamento esemplare nella produzione e nell'utilizzo dell'energia all'interno delle comunità urbane, nella direzione di modelli
più sostenibili. «Il futuro energetico del nostro Paese - commenta il Ministro dell'Ambiente, Corrado Clini - dipende anche dal miglioramento dei criteri di costruzione e ristrutturazione
degli edifici. Le costruzioni e le strutture urbane, infatti, assorbono oltre il 50 per cento dell'energia consumata in Italia e sono anche causa di una gran quantità di emissioni di
CO2»

«L'iniziativa -a ha proseguito il Ministro - ci consentirà di veicolare nel mondo delle costruzioni/ristrutturazioni i diversi segnali di interesse da parte delle imprese e delle famiglie che quotidianamente ormai ci giungono, come conferma l'alto numero di domande arrivate al Fondo Rotativo Kyoto che abbiamo avviato a metà marzo insieme con la Cassa Depositi e Prestiti».

Il concorso si articola in tre sezioni: nella sezione «A» (Piani urbanistici per l'uso sostenibile
dell'energia) si confronteranno strumenti di pianificazione di scala comunale (piani strutturali e operativi) o di area vasta (piani regionali, provinciali, intercomunali o tematici) che adottano approcci metodologici e regolativi innovativi per la gestione delle problematiche ambientali ed energetiche, con la finalità di contribuire ad un governo del territorio più efficiente, anche in termini di domanda e di offerta di energia. La sezione «B» (Progetti urbani energeticamente
sostenibili) comprenderà la ricerca di nuove soluzioni progettuali «energeticamente sostenibili» o applicazione innovativa di soluzioni già esistenti a livello di comparto urbano o edilizio, volte a migliorare l'efficienza e/o il risparmio nell'uso dell'energia o di aumentare l'impiego di
fonti rinnovabili. L'obiettivo è accrescere la qualità urbana e la sostenibilità ambientale.
Infine, la sezione «C» (Urbanpromo Sustainable Energy), è riservata al giudizio del pubblico rispetto alle migliori proposte - alle diverse scale di pianificazione e di progettazione presentate nell'ambito dell'evento annuale di marketing urbano e territoriale promosso dall'Inu.
L'iscrizione alle sezioni A e B deve effettuarsi entro il 21 settembre 2012, attraverso una domanda in carta semplice allegata al bando di Concorso (scaricabile dai siti www.inu.it, www.urbanpromo.it, www.campagnaSEEitalia.it, www.aniem.it) da inviare all'Istituto
Nazionale di Urbanistica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA