Progettazione e Architettura

Salvatore Carrubba racconta la Milano che cambia con l'architettura

«Il cuore in mano: viaggio in una Milano che cambia (ma non lo sa)». È il titolo dell'ultimo libro di Salvatore Carrubba, presidente dell'Accademia di Brera e (Longanesi). La novità editoriale sarà presentata il prossimo giovedì 17 maggio alle ore 18.00 presso la Biblioteca dell'Ordine degli Architetti di Milano. La conferenza di presentazione apre il sesto ciclo de "La Biblioteca degli Architetti".

Milano - si chiede l'autore - è davvero nelle condizioni apocalittiche che spesso le vengono attribuite? La risposta è: probabilmente no, se la si considera nella sua complessità, che spesso sfugge a molti osservatori permanentemente "indignati". L'errore è di prospettiva, considerare cioè la città come esaurita nella cerchia del centro borghese e altolocato. Fuori di quella cerchia, fortunatamente, Milano cambia e si trasforma di continuo, in un processo non sempre compreso e governato. Il vero fallimento di Milano, se c'è, sta nell'aver rinunciato a una cultura pragmatica e riformista che si era mostrata capace di accompagnare senza traumi i passaggi più delicati dell'ultima metà del Novecento. Questa cultura, oggi, dovrebbe esercitarsi nell'individuare i problemi autentici di Milano e nel creare canali per affrontarli e per risolverli. Riconoscendo che la città ha ancora straordinarie potenzialità, che vanno valorizzate e tutelate. Milano occorre quindi girarla e scoprirla, uscendo da un centro ridotto esclusivamente a colossale vetrina del lusso, per scovare le risorse nascoste della nuova metropoli, che si va configurando come un arcipelago.

All'incontro saranno presenti l'autore e Giangiacomo Schiavi (vicedirettore del Corriere della Sera). Introduzione di Maurizio De Caro (Consigliere dell'Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano)


© RIPRODUZIONE RISERVATA