Progettazione e Architettura

Boccassini (Cup3): «Albo unico tecnici ingegneria occasione storica»

«L'albo unico dei tecnici di ingegneria rappresenta un'opportunitá storica per il Paese». A ribadirlo con Labitalia è lo stesso presidente del Cup 3, Vincenzo Boccassini. «Il Cup3 (Coordinamento universitari e professionisti triennali) - dice - afferma con forza la volontá di procedere, insieme alle rappresentanze nazionali di geometri e periti industriali, nel progetto che accomuna le tre categorie professionali nella costituzione dell'Albo (unico) dei tecnici
dell'ingegneria».
«Coerentemente alla proposta di legge voluta dal Cup3 - spiega - per l'istituzione dell'Albo degli ingegneri tecnici, con l'approvazione dell'emendamento al decreto liberalizzazioni (convertito poi in legge) sono di fatto stati creati i presupposti normativi alla realizzazione di un progetto che offre oggi al Paese, in uno scenario delle professioni dove tutto sembra obsoleto e giá visto, un'opportunitá storica di modernizzazione e semplificazione del quadro ordinistico delle professioni dell'area tecnica». «La costituzione - sostiene Boccassini - di un unico grande nuovo contenitore che mette insieme due storiche professioni tecniche che tanto hanno contribuito alla crescita del Paese (geometri e periti industriali) e le nuove figure professionali (laureati tecnici di primo livello), create a seguito della riforma universitaria del 1999, ha, inoltre,
l'obiettivo di rilanciare, dandogli giusta dignitá e autonomia, questi nuovi profili professionali, marcatamente europei.
Questi profili volutamente schiacciati dall'incombente peso numerico dei 'fratelli maggiorì della sezione A, stentano a decollare all'interno degli Albi degli ingegneri e architetti che hanno, invece, tutto l'interesse a non far decollare queste nuove professionalitá, il più delle volte viste come minacciosi competitors in un mercato delle libere professioni
sempre più asfittico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA