Progettazione e Architettura

Montepremi di 27.500 euro, il vincitore «qualificato» per il successivo concorso di progettazione

M.Fr.

Il Comune sardo lancia un concorso di idee per riqualificare l'area urbana che guarda al mare. Al vincitore andranno 20mila euro e l'accesso al successivo (ma eventuale) concorso di progettazione sulla base della proposta selezionata

La scadenza per l'iscrizione è il prossimo 31 Maggio. L'obiettivo del concorso di idee lanciato dal Comune di Santa Teresa di Gallura (Or), è di selezionare la migliore proposta di «progettazione qualificata, coerente e unitaria degli spazi urbani della piazza della Libertà, viale Bechi, aree circostanti la Torre spagnola e la spiaggia La Rena Bianca». Si tratta dell'area urbana che si protende verso il mare. Interessante il montepremi messo sul piatto dal piccolo comune sardo: 27.500 euro, di cui la maggior - 20mila euro - parte riservata alla proposta vincitrice. Al secondo e terzo classificato andranno rispettivamente 5mila e 2.500 euro.
Oltre alla scadenza del 31 maggio per l'iscrizione, le altre date di riferimento sono il 29 giugno, data fissata per sopralluogo, il 31 ottobre 2012, termine per gli elaborati e il 28 dicembre, giorno fissato per la premiazione.

La proposta dovrà prevedere la «definizione della sede stradale e zona pedonale, del rapporto con le architetture circostanti, l'uso e la reinterpretazione dei materiali della tradizione costruttiva, degli oggetti di arredo urbano (ad esempio cestini, panche, fioriere) che compongono lo spazio pubblico e che manifestano l'identità e particolarità dei luoghi».
Il progetto premiato «potrà» essere l'oggetto di un concorso di progettazione, al quale il vincitore del concorso sarà ammesso a partecipare, «qualora in possesso dei relativi requisiti soggettivi».

Le zone oggetto del concorso, si legge sempre nei documenti di gara, «necessitano di una riconfigurazione generale che le renda qualitativamente riconoscibili nel paesaggio urbano. In tal senso sono ammesse proposte che aiutino l'Amministrazione, attraverso indicazioni morfologiche, a migliorare l'attuale situazione urbana e architettonica, mediante una puntuale definizione di idee progettuali relativamente alla sistemazione stradale, degli spazi urbani, degli arredi e degli altri elementi che determinano gli spazi di vita pubblica e relazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA