Progettazione e Architettura

Per l'esecutivo del Lungomare base d'asta di oltre 370mila euro

M. Fr.

C'è tempo fino al 6 giugno prossimo per partecipare alla gara di progettazione lanciata dal Comune di Catanzaro per il nuovo waterfront. Avendo a disposizione il progetto definitivo, il comune ha infatti lanciato una competizione per affidare la progettazione esecutiva e una serie di servizi annessi. L'incarico , più in dettaglio, include (oltre alla progettazione esecutiva) coordinamento della sicurezza durante la progettazione e durante l'esecuzione, direzione lavori, direzione operativa, misura e contabilità. La riqualificazione del waterfront di Catanzaro Lido, prevede il prolungamento del lungomare in località Giovino e degli spazi retrostanti.
Il bando precisa che il corrispettivo è stato «calcolato con riferimento alla tariffa professionale degli ingegneri e architetti».

Aggiudicazione. Avverrà con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, secondo i seguenti elementi (e relativi punteggi massimi): capacità di progettazione (10 punti); professionalità dell'Ufficio di direzione lavori proposto e sua capacità organizzativa (10); esperienza e capacità del professionista indicato come
direttore dei lavori (14); ruolo dei professionisti indicati come direttore dei lavori e coordinatore per la sicurezza (esecuzione e progettazione) (5); struttura organizzativa del Direttore dei lavori e del Coordinatore per la sicurezza durante l'esecuzione (8); modalità di esecuzione del servizio di progettazione esecutiva e del piano di sicurezza e coordinamento (8); modalità di organizzazione e coordinamento con l'amministrazione comunale per la realizzazione dell'opera (5); sconto sul prezzo (30); Riduzione del tempo per la progettazione esecutiva (10).

Requisiti. I concorrenti devono aver realizzato un fatturato di almeno 4 volte l'importo a base di gara - pari esattamente a ???? - nel quinquennio 2006-2010. Quanto ai requisiti tecnici per la progettazione, il bando chiede nell'ultimo decennio un fatturato relativo alla progettazione esecutiva per almeno 9.660.195,16 euro per la sesta classe, pari a quattro volte l'importo dei lavori in progetto (2.415.048,79 euro).

Compenso. Ecco, in dettaglio, il compenso previsto: progettazione esecutiva, compresa la relazione idraulica, idrologica e geotecnica (89.567,35 euro); piano di manutenzione (7.132,76 euro); direzione lavori, compreso misura e contabilità (142.560,04 euro); direttore operativo con mansioni di Ispettore di cantiere (26.521,06 euro); coordinamento della sicurezza in fase di
progettazione (40.221,06 euro); coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione (67.035,10 euro). In totale la base d'asta è di 373.037,37 euro, senza calcolare le imposte.


© RIPRODUZIONE RISERVATA