Progettazione e Architettura

Una «tenda beduina» per i bambini della Striscia di Gaza

P.C.

È pronto l'asilo disegnato dagli italiani Arcò con Mca Architects nella Striscia di Gaza. Un centro d'infanzia made in Italy, un'architettura di pace e bioclimatica frutto di una richiesta d'aiuto della comunità beduina accolta dall'Ong italiana Vento di Terra.

Il complesso si chiama «la terra dei bambini» ed è salito in un contesto senza pianificazione urbanistica e con un'edificazione selvaggia.

La scuola ospiterà 125 alunni e prevede sei aule e altri cinque spazi che potranno essere attrezzati per specifiche attività didattiche. Una struttura di un solo livello parzialmente intettato per una superficie totale di 400mq.

Il progetto valorizza l'identità locale: è stato realizzato con risorse facilmente reperibili e a costi accessibili. Gli architetti hanno reinterpretato il concept della 'tenda beduina' costruendo una struttura temporanea che sorregge un telo decorato in lana di pecora. Sempre in tema di materiali, le pareti isolanti sono state realizzate con sacchi riempiti di terra.

È un'opera auto-costruita ma si è tentato un mix tra soluzioni tecnologiche e la tipologia della cultura locale: sul tetto ci sono infatti anche dei pannelli fotovoltaici che, sfruttando le inclinazioni del tetto, garantiranno l'energia necessaria all'edificio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA