Progettazione e Architettura

La Regione Veneto promuove la nuova Porto Marghera con Pierre Cardin

P.P.

«Pierre Cardin è un grande mecenate che decide di investire 1,5 miliardi offrendo la possibilità di bonificare a Porto Marghera quasi 200 ettari a costo zero. A me sembra che queste cose cose debbano essere stimolate. Poi piaccia o non piaccia penso che il cittadino dirà la sua». Così Luca Zaia, Governatore della Regione Veneto ha dato il via libera al cosiddetto Palais Lumière disegnato dallo stilista parigino ma di origini venete.

Sorgerà a Marghera tra 4 anni. Sarà la porta luminosa su Venezia, una torre alta 244 metri per 244 di diametro, avrà 60 piani e, secondo le intenzioni dello stilista «sarà come la Tour Eiffel, visibile ovunque perché illuminata a giorno anche la notte».

Illuminazione ed alimentazione saranno possibili in chiave green grazie al fotovoltaico, eolico e geotermico. All'interno un mix funzionale: spazi per la ricerca e l'innovazione nel campo della moda e della nautica, altri servizi e residenze.

Sarà un grande complesso polifunzionale che rappresenterà un polo di «economia creativa» e di innovazione e sia per la città che per l'intera regione. Così il vicepresidente Marino Zorzato ha presentato il progetto Palais Lumiere, proposto da Pierre Cardin nel 2010, su cui la giunta veneta si è espressa con la formula dell'interesse regionale prevista dall'articolo 32 delle norme sulla programmazione (Legge regionale n. 35 del 2001) in deroga alle procedure urbanistiche
ordinarie. Zorzato ha ricordato che sul progetto c'è già un placet del Sindaco di Venezia Orsoni ed è stata sentita anche la Provincia di Venezia.

Il valore potenziale degli investimenti, interamente a carico dell'investitore, è pari a 1473 milioni di euro, di cui 758 milioni per la realizzazione del Palais Lumiere e delle opere di urbanizzazione strettamente connesse, 240 milioni per opere di interesse pubblico (tra cui la bonifica delle acque e dei suoli e i collegamenti) e 475 milioni per altri oneri e opere di riqualificazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA