Progettazione e Architettura

Monteluce, al via il cantiere. Prima gli uffici poi le residenze

P.P.

A cinque anni dal concorso internazionale vinto dai tedeschi Bolles+Wilson, ultimanta la bonifica e le demolizioni, parte il cantiere. Prima uffici, negozi e residenze per studenti, poi le case (edilizia libera e convenzionata)

Prima gli uffici, i negozi e le residenze per gli studenti, a seguire i comparti residenziali. È questo il piano di Bnp Paribas per la riconversione del polo di Monteluce a Perugia. «Non c'è un tenant per gli uffici, trattandosi di spazi frazionati destinati ai professionisti - spiegano da Bnp Paribas -. La progettazione preliminare è dello studio Bolles+Wilson (che ha firmato il masterplan dell'intero comparto, vincendo un concorso internazionale indetto nel 2006, ndr) mentre definitivo ed esecutivo sono stati elaborati dalla società di ingegneria Proger, con la direzione artistica dello studio tedesco».

Con l'approvazione della variante al Piano Attuativo di Recupero che recepisce le modifiche progettuali concordate con la Soprintendenza ai Beni Ambientali e Paesaggistici dell'Umbria al fine del rilascio dei permessi di costruire, si sta completando l'iter autorizzativo per la realizzazione della prima parte della Nuova Monteluce, il grande intervento che riempirà il vuoto dell'ex Policlinico. «L'approvazione della variante, finalizzata a recepire alcune modifiche alla viabilità e delle altezze degli edifici, consente la consegna delle aree alle imprese che si occuperanno della realizzazione della parte centrale, già selezionate ed incaricate da parte del Fondo».

Quattro gli edifici che saranno realizzati nella parte centrale, per una superficie complessiva di circa 18.000 mq. I primi due, compresi tra l'ex monastero e l'ex padiglione dell'ospedale che è stato conservato, ospiteranno uffici e spazi commerciali (un supermercato di quartiere, negozi, spazi per la ristorazione e un centro fitness). Gli altri, alle spalle del padiglione ospedaliero, ospiteranno altri spazi commerciali, residenze per studenti e altri servizi. Il nucleo centrale della Nuova Monteluce comprenderà inoltre parcheggi interrati, piazze pedonali, aree verdi e urbanizzazioni per una superficie lorda di intervento pari a circa 50.000 mq.

Collocandosi tra i principali progetti di riqualificazione urbana in Europa dal punto di vista dell'innovazione progettuale, costruttiva ed ambientale, la realizzazione è condotta secondo un concetto di sostenibilità innovativo. Al fine di raggiungere un alto livello di qualità ed un ridotto impatto sull'ambiente, gli edifici in corso di realizzazione sono stati progettati secondo il protocollo LEED.

«Il progetto delle residenze, che circondano la parte centrale, è in fase di definizione - spiega Bnp Paribas -. La realizzazione del primo lotto (edilizia convenzionata) sarà avviata entro pochi mesi da un operatore immobiliare locale già individuato, al quale il Fondo trasferirà l'area una volta completato l'iter autorizzativo del progetto. I restanti lotti (edilizia libera) saranno avviati successivamente, man mano che le urbanizzazioni dell'area saranno completate in modo da valorizzare al massimo la qualità dell'intervento complessivo. La selezione degli operatori immobiliari ai quali sarà affidato lo sviluppo dei lotti sarà avviata a breve»


© RIPRODUZIONE RISERVATA