Progettazione e Architettura

La prima «Casa Italo» firmata Boeri per Ntv è pronta a Milano Garibaldi

Paola Pierotti

Prima dei treni debutta Casa Italo. I punti informativi Ntv e le sale d'attesa saranno dodici in nove città

È stato inaugurato il primo Centro Servizi di NTV nella stazione di Milano Porta Garibaldi. Il concept è firmato dallo studio di Stefano Boeri che realizzerà altri undici punti informativi in altrettante stazioni, in nove città.

La prima Casa Italo permetterà ai viaggiatori di familiarizzare con il nuovo servizio.

Casa Italo Milano Porta Garibaldi è posizionata al piano interrato della stazione, di fronte alle scale, e offre anche un'area di attesa riservata a chi viaggia in Ambiente Club.
All'esterno e all'interno della Casa un display circolare corre lungo tutto il perimetro della superficie interna ed esterna per offrire informazioni di servizio in tempo reale ai viaggiatori. Biglietterie automatiche saranno posizionate sia sul perimetro esterno della Casa sia negli spazi di maggior transito della stazione, piano strada e piano seminterrato.
Le biglietterie sono state pensate per facilitare al massimo l'acquisto del biglietto. Il collegamento con i binari dell'Alta Velocità è assicurato da un veloce sottopassaggio.

Il concept. La parete attrezzata modulare è rivestita di lastre di vetro, realizzate mediante la progressiva stratificazione di pellicole specchianti e opacizzanti su una lamina di vetro float extrachiaro satinato dello spessore di 8 mm. Le lastre sono ancorate con un sistema che ne garantisce la necessaria tenuta e nel contempo l'ispezione degli apparati tecnologici contenuti nei diversi moduli della parete. «Per ottenere l'effetto di una parete che si snoda in maniera continua attorno agli spazi è stato progettato un meccanismo che prevede due perni ad alta resistenza nei punti di connessione tra le lastre di vetro e la struttura di sostegno della parete. Ciò ha permesso di realizzare un sistema continuo di ante vetrate - spiegano i progettisti - in grado di garantire la massima flessibilità del sistema modulare e la corretta funzionalità dei dispositivi retrostanti»

Gli arredi sono stati progettati in corian e pelle per garantire la massima resistenza all'usura dei piani di appoggio e un altro grado di comfort ergonomico e sensoriale delle sedute. Il progetto è stato sviluppato da Boeri studio la collaborazione di 'Cassina Contract.


© RIPRODUZIONE RISERVATA