Progettazione e Architettura

Federlegno si rivolge alla Ue

FederlegnoArredo e Indicam hanno epositato la denuncia dello Stato Italiano presso la Commissione Europea a seguito della conversione in Legge del decreto milleproroghe, il cui art. 22 bis porta la moratoria in materia di contraffazione del design da 5 a 13 anni, nonostante la normativa Comunitaria in proposito e la sentenza della Corte di Giustizia Europea.

«Non possiamo arrenderci di fronte a questa gravissima situazione. È nostro dovere difendere e tutelare le aziende associate alla Federazione che investono costantemente in
innovazione di prodotto da chi invece applica strategie parassitarie», spiega Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo.

Accanto a FederlegnoArredo e a Indicam ci sono molte altre associazioni, i professionisti e gli architetti impegnati nella difesa della proprietà intellettuale come elemento distintivo della capacità competitiva. «Copiare, contraffare, impadronirsi di diritti altrui sono comportamenti gravissimi e ancora più grave è il fatto che il Governo Italiano con questa moratoria li abbia legalizzati», spiega Carlo Guglielmi, presidente di Indicam.


© RIPRODUZIONE RISERVATA