Progettazione e Architettura

Bianchetti vince l'ampliamento del centro sportivo in provincia di Novara

P.C.

Un concorso ad inviti ristretto a dieci studi della zona. Oggetto? La riorganizzazione ambientale e il completamento funzionale dell'area sportiva comunale. In palio nessun rimborso spese per i partecipanti ma l'assegnazione delle successive fasi della progettazione al gruppo vincitore

Allo studio di Fabrizio Bianchetti il primo premio del concorso promosso nel comune di San Maurizio d'Opaglio (No) per realizzare un padiglione polifunzionale a completamento dell'area sportiva esistente.

Un concorso ad inviti ristretto a dieci studi della zona. Oggetto? La riorganizzazione ambientale e il completamento funzionale dell'area sportiva comunale. In palio nessun rimborso spese per i partecipanti ma l'assegnazione delle successive fasi della progettazione al gruppo vincitore.

L'area in questione è baricentrica agli spazi sportivi , una sorta di 'cerniera' tra lo spazio destinato al campo da calcio e le aree della palestra e dei campi all'aperto. In quest'area sono presenti anche alcune strutture destinate al bar e alle associazioni locali. «La nuova progettazione - spiega l'architetto - assume quindi il compito di riorganizzare questi spazi, di fare ordine all'area. Il progetto prevede la realizzazione di un corpo lineare in cui riunire le varie funzioni e la realizzazione di un più grande volume polivalente».

Lo studio guidato da Fabrizio Bianchetti si è aggiudicato negli scorsi numeri un altro concorso per il centro benessere nel comune di Ayas.


© RIPRODUZIONE RISERVATA