Progettazione e Architettura

Idee anti-traffico a Genova

Mau.S.

Il Comune a caccia di soluzioni per riqualificare l'asse di via XX Settembre impedendo la circolazione delle auto nell'antica strada situata nel cuore della città. Montepremi di oltre 50mila euro. Domande entro il 15 marzo

Genova mette mano alla mobilità del centro storico e affida a un concorso di idee il compito di ripensare il cuore della città. L'amministrazione ha appena pubblicato il bando con cui chiede ai progettisti di ridisegnare la zona di Via XX Settembre e delle sue immediate adiacenze, alla luce del piano urbano della mobilità approvato l'anno scorso e di una recente delibera di Giunta (n. 219/2011) che limita la circolazione nell'asse urbano realizzato tra fine '800 e inizio '900. Sullo sfondo anche l'obiettivo di contribuire alla riduzione delle emissioni di gas serra del 20% entro il 2020.

Il concorso è dotato di un montepremi di oltre 50mila euro. Al vincitore andranno 25.168 euro. Mentre i progettisti classificati al secondo e al terzo posto si vedranno riconoscere, rispettivamente, rimborsi spesa di 15.100,80 e 10.067,20 euro. Per partecipare c'è tempo dino al 9 marzo (in caso di consegna a mano dei plichi) o fino al 15 marzo, in caso di spedizione postale (da effettuare comunque entro il termine del 9 marzo, con verifica del timbro postale).

Il costo complessivo del progetto non potrà essere superiore a un milione. In questa cifra i partecipanti dovranno far rientrare un progetto di riqualificazione urbana che includa l'eliminazione dl traffico lungo via XX Settembre (con l'eccezione di veicoli adibiti al trasporto merci in determinate fasce orarie); la regolamentazione del traffico provato in senso ortogonale alla via; l'individuazione di una corsia centrale bidirezionale riservata al trasporto pubblico, con aree destinate alle fermate dei bus e del taxi.

I progetti saranno valutati sulla base di quattro variabili e particolare peso (35 punti su 100) alla compatibilità del concept con il contesto storico di quella particolare area della città. Altri elementi di giudizio saranno la coerenza della proposta con gli obiettivi dell'amministrazione (25 punti), la fattibilità tecnico-economica del concept (20 punti) e l'innovazione sul fronte dell'impiego di materiali utili a ridurre l'inquinamento atmosferico, acustico e luminoso (ultimi 20 punti).

Bando e documenti di gara sono disponibili sul sito internet dell'amministrazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA