Progettazione e Architettura

Cuneo, eco-scuola in gara

Mau.S.

La competizione si svolgerà in due gradi. Il vincitore riceverà un premio di 14.500 euro. Il budget per la costruzione dell'opera è di 19 milioni. Per partecipare c'è tempo fino al 30 aprile

Un polo scolastico a basso impatto ambientale. È l'oggetto di un concorso di progettazione bandito dal Comune di Caraglio, in provincia di Cuneo. L'amministrazione va a caccia di un progetto per realizzare un polo scolastico con un budget di 19 milioni. La competizione si svolgerà in due gradi. la prima fase prevede la presentazione di un concept. La seconda, alla quale saranno ammessi soltanto 10 candidati, prevede la messa punto di un progetto preliminare. Al vincitore andrà un premio di 14.500 euro (al netto di Iva e contributi previdenziali). I progettisti classificati al secondo e terzo posto riceveranno, rispettivamente, rimborsi spese di 6.600 e 4.000 euro.

Il progetto dovrà essere diviso in due lotti. Il polo scolastico dovrà ospitare 10 sezioni di scuola materna, 22 classi di scuola elementare, 15 di scuola media, 2 palestre, una cucina capace di soddisfare le esigenze dell'intero complesso. «Le proposte ideative - si legge nel bando - dovranno prevedere soluzioni volte al risparmio energetico il più possibile indirizzate all'"edificio passivo». Non solo. «La classe minima di progettazione - si chiarisce - dovrà essere la A» e «il risultato energetico sarà fattore di valutazione con punteggio specifico».

Il termine per la presentazione delle candidature scade il 30 aprile. I concept saranno valutati sulla base di cinque parametri. La commissione valuterà con 20 punti l'inserimento del progetto nel contesto e il suo valore architettonico. Altri elementi di giudizio saranno: la migliore funzionalità dell'opera (20 punti), il migliore risultato energetico (30 punti), il migliore utilizzo dei materiali (10 punti) e la fattibilità economica del progetto «attraverso valutazioni basate su stime suddivise in macro-categorie» (opere edili, strutture, impianto idrico, impianto elettrico, impianto elettrico). Il prezzario di riferimento per la formulazione delle stime dei costi del polo scolastico è quello della Regione Piemonte.

Più dettagliato il ventaglio di parametri di valutazione dei progetti presentati dai 10 candidati ammessi alla seconda fase. In questo caso - pur rimanendo centrali aspetti come la caratterizzazione estetica (28 punti) e l'organizazione funzionale (15 punti) - si prenderanno i considerazione più elementi tra i quali anche le innovazioni costruttive (13 punti) o la qualità dell'insediamento urbano (8 punti).

Il bando integrale, con i documenti di gara, è disponibile sul sito internet dell'amministrazione


© RIPRODUZIONE RISERVATA