Progettazione e Architettura

Citterio, residenze e uffici ad Amburgo

Paola Pierotti

Il complesso firmato dallo studio milanese accanto alle archistar a Hafen City


Terza opera dello studio Antonio Citterio Patricia Viel and Partners ad Amburgo. A distanza di otto anni dalla costruzione della sede della Edel Music AG e di un edificio per uffici in Neuer Wall, lo studio milanese ha realizzato un nuovo complesso a uso misto nell'area di Hafen City. Questa struttura si chiama Booktorkai 22.
Proprio nell'ambito della trasformazione del porto storico della città tedesca, la più grande oggi in atto in Europa, lo studio milanese è al fianco dei grandi nomi dell'architettura internazionale come Herzog e De Meuron e David Chipperfield. Hafen City è un quartiere gigantesco, costruito ex novo, pensato per ospitare 15mila abitanti e capace di offrire 40mila posti di lavoro. Nel quadro di questa maxi-operazione, in cantiere da una decina d'anni, lo studio di Citterio ha realizzato un complesso che integra case e uffici.
Un unico blocco che si articola in due volumi distinti e che condividono il piano terra vetrato, proiettato verso lo spazio urbano con un ristorante, un bar e la lobby di ingresso separata per uffici e residenze.
Il progetto è nato nel 2005 quando lo studio guidato da Citterio e Viel è stato invitato a partecipare a un concorso per definire il masterplan di un'area di Hafen City. Concorso che è stato vinto dai tedeschi Gmp.
In seconda battuta, proprio a partire dal piano sviluppato dallo studio di von Gerkan, è stato indetto un secondo concorso per la progettazione architettonica dei singoli edifici e a questo punto i milanesi si sono distinti vincendo il concorso per la progettazione di un hotel. Ma il developer, Quantum Immobilien, prima di sviluppare il progetto ha verificato la domanda del mercato e ha deciso di cambiare la destinazione d'uso, chiedendo quindi allo studio Citterio di conservare l'impostazione del progetto in termini di volumetria ma di sostituire il layout dell'albergo con quello di un edificio per uffici e residenze.
Gli alloggi sono stati distribuiti nell'edificio a torre che ha un affaccio privilegiato sul futuro spazio aperto del Lohse-Park; mentre nell'edificio più basso si trovano gli uffici.
Per quanto riguarda la parte residenziale, ogni appartamento è dotato di una loggia, così dalla zona a giorno si può avere una vista diretta sull'acqua e sul futuro parco lineare. Approfittando della vista panoramica sulla città all'ultimo livello sono state realizzate due penthouse con terrazzo.
Le due porzioni del progetto si presentano con due facciate autonome, legate tra loro dal nastro vetrato del piano terra e dall'accostamento cromatico dei materiali di rivestimento. Il volume residenziale, più alto, è più severo e monumentale, ed è rivestito con lastre di pietra arenaria a posa irregolare; il volume degli uffici è rivestito invece in Klinker scuro rossastro. Entrambi i volumi sono accomunati dai profili color bronzo delle finestrature.


www.brooktorkai-22.de
www.antoniocitterioandpartners.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA