Progettazione e Architettura


Gli Ordini
passano
all'azione:
«Proposta
unitaria»


Una proposta di riforma degli Ordini professionali unitaria, condivisa da tutte le professioni (tecniche e non) e che affronti tutti i nodi: tariffe, esame di Stato, formazione. La contromossa degli Ordini – dopo il tentato blitz – è stata condivisa in un incontro promosso da Cup (professioni tecniche) e Adepp (Casse previdenziali) a Roma lo scorso 27 luglio. «Ripartiamo dalle proposte che abbiamo presentato un anno fa al ministro Alfano su sua sollecitazione – propongono gli ingegneri per bocca del consigliere del Cni, Sergio Polese –. Quelle proposte restano valide, tanto più che siamo tutti d'accordo su questo». Importante anche rompere l'isolamento e ricominciare a dialogare con il Paese e le forze produttive, suggerisce il presidente degli architetti, Leopoldo Freyrie. Apertura al dialogo dal ministro del Lavoro Sacconi. Ma intanto l'Ordine resta ancora lontano dalle istanze e dalle difficoltà che vivono i giovani professionisti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA