Progettazione e Architettura


I nuovi talenti
da far maturare

Luca Molinari

Italia mediana, Italia in attesa. Così mi verrebbe da intitolare il 2011 dell'architettura nazionale, facendo un grande sforzo per guardare al bicchiere mezzo (o quasi) pieno. Ma in questo siamo perfettamente in linea con quello che avviene fuori dai nostri confini, dove non vedo esperienze culturalmente innovative o progetti che indichino uno scarto da osservare con attenzione.Sono tempi di crisi diffusa e di lenta, inesorabile metamorfosi, in cui credo sia necessario guardare soprattutto a opere imperfette che contengono barlumi di cambiamento, o a processi di ricerca che potrebbero indicare strumenti capaci di aprire orizzonti interessanti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA